QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 0° 
Domani 0° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
lunedì 26 settembre 2016

Cronaca sabato 26 marzo 2016 ore 11:25

Arrestato improbabile paladino di giustizia

I militari hanno arrestato per violazione di domicilio e resistenza un rumeno che ha li affrontati con un machete dopo l'ncursione a casa di un 73enne

ABBADIA SAN SALVATORE — Il rumeno, un 48enne che lavora come pastore in un allevamento di pecore in Valdorcia non tollerava che la sua fidanzata 40enne facesse la badante da quattro mesi, ad un anziano 73enne, senza essere stata regolarizzata.

Qualche giorno fa il rumeno si è presentato a casa del signore dove la fidanzata prestava assistenza e ha cominciato ad alzare la voce contro il 73enne chiedendo la regolarizzazione della donna garantendone la sicurezza previdenziale.

Nessuno aveva chiesto niente al rumeno e il suo intervento non era gradito, tanto da opporsi perfino la fidanzata. A questo punto l’uomo 48enne non ci ha più visto ed ha rifilato uno sganassone alla donna. Sono seguiti attimi di grande agitazione perché il rumeno era davvero andato fuori dalle staffe, forse anche per alcuni motivi che rientravano probabilmente nel rapporto di coppia e sui quali è difficile fare delle ipotesi.

In casa dell’anziano c’era un machete e in un attimo quell’oggetto è finito nelle mani del rumeno inferocito, ma la donna, con un guizzo repentino, ha fatto uscire il fidanzato fuori dalla porta chiudendola a chiave.

A questo punto la donna ha chiamato il 112 e i carabinieri sono giunti subito sul posto ed hanno visto il rumeno fuori dall’abitazione che sta brandendo il machete terrorizzando il vicinato.

Il rumeno, vistosi arrivare contro i carabinieri, invece di arrendersi corre incontro al militare, quest’ultimo evita di sparargli alle gambe e dopo un attimo di indecisione gli afferra il braccio armato. I due ruzzolano per terra in una colluttazione, ma il carabiniere riesce ad immobilizzarlo a terra.

A questo punto sopraggiunge il secondo militare che subito ammanetta alla schiena il rumeno che verrà condotto in caserma e arrestato per violazione di domicilio e resistenza.

La donna 40enne spiegherà poi ai carabinieri il rapporto con la persona che assiste: la donna è da poco in Italia e vuole imparare la lingua, quell’italiano 73enne glielo stava insegnando in cambio di assistenza.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità