QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 24° 
Domani 24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
giovedì 29 settembre 2016

Attualità mercoledì 17 febbraio 2016 ore 16:52

In arrivo ecoincentivi per gli edifici

Sono utilizzabili per l’efficientamento energetico ed ecologico delle abitazioni e per migliorarne la qualità degli immobili

ABBADIA SAN SALVATORE — Il regolamento segue la qualità insediativa attraverso la definizione di criteri, requisiti ed incentivi finalizzati ad indirizzare l’attività edilizia verso soluzioni compatibili tenendo in considerazione in particolare 4 elementi fondamentali: la compatibilità ambientale, l’ecoefficienza energetica, il comfort abitativo e la tutela della salute dei cittadini.

Il regolamento ricomprende l’intero ventaglio di interventi possibili per l’efficientamento energetico-ambientale degli edifici e ne definisce dei requisiti minimi per ogni categoria. Di particolare interesse è il concetto sull’ottimizzazione dei consumi energetici e la quota di energia da fonti rinnovabili, stabilendo che in caso di edifici esistenti superiori ai 1000 mq e soggetti a ristrutturazione totale o edifici esistenti soggetti a demolizione e ricostruzione, gli impianti di produzione di energia termica devono essere progettati e realizzati in modo da garantire il rispetto della copertura ricorrendo ad energia prodotta da impianti alimentati ad energie rinnovabili per il 50% dei consumi previsti per l’acqua calda sanitaria, il riscaldamento e il raffrescamento.

Le misure incentivanti sono differenziate in relazione alla tipologia di intervento e agli standard energetico-ambientali conseguiti e prevedono riduzioni, a seconda dei casi, dal 30 fino al 60 per cento sugli oneri di urbanizzazione. A questo può essere aggiunta un’ulteriore riduzione del 5% in caso di contestuale installazione della rete duale per il riutilizzo delle acque meteoriche e delle acque grigie per usi compatibili e l’applicazione di una riduzione dei costi di costruzione (se dovuti) ad una misura minima del 5% qualora gli interventi soddisfino i requisiti previsti dalle misure incentivanti elencate dal capitolo specifico. Inoltre, altri sgravi pari al 5% sono previsti per coloro che sceglieranno di optare per il riciclo dei materiali o per l’utilizzo di materiali prodotti da ditte locali.

“Abbiamo voluto dare particolare risalto a questo aspetto – commenta il sindaco Tondi – Perché lo riteniamo uno degli elementi più importanti del nuovo regolamento edilizio. L’ecosostenibilità degli edifici ed il loro efficientamento energetico rappresentano una priorità per Abbadia. Le misure incentivanti hanno l’obiettivo di orientare il futuro delle nostre abitazioni e costruzioni nella direzione di un più largo utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili e della riqualificazione degli impianti nell’ottica della lotta agli sprechi, del riciclo e del riuso, in particolare dell’acqua. Un ulteriore tassello nell’obiettivo di un paese più verde ed ecocompatibile.”

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità