QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 10°13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
giovedì 14 dicembre 2017

LEGAMI D'AMORE — il Blog di Malena ...

Malena ...

Sono nata in un paese straniero e provengo da una famiglia italiana. Fin da giovane le persone si sono sempre confidate con me: donne, giovani, figlie, nipoti, sorelle, comari, amici. Restavano ore a raccontarmi le loro storie e i sentimenti provati durante i loro vissuti. L'argomento più chiacchierato è l'amore in tutte le sue sfaccettature e ho deciso pertanto di parlarne affinché si possa trarre spunto per riflettere sulla differenza di genere.

Cenerentola

di Malena ... - giovedì 12 gennaio 2017 ore 08:00

Cenerentola è una donna come tante, seppur bella, vittima di violenza da parte di un uomo. In realtà lei è orfana di madre e il padre una volta vedovo, poichè gli uomini non sono in grado di stare da soli, si risposa con una donna, già madre di due figlie. 

La nostra Cenerentola cresce remissiva, mite, costretta a una vita modesta e adesso fa i conti con una realtà piuttosto pesante da vivere. Beh la sapete la storia no?. Un bel giorno la nostra piccola donna incontra il suo principe azzurro e come usava ai suoi tempi, fa la fatina. Cenerentola pensa di aver trovato l'uomo della sua vita e sta con lui per dodici anni di fila, pur subendone di tutti i colori. 

Lui è uomo affascinante, professionista molto conosciuto e ben messo economicamente. Dopo qualche tempo del loro rapporto, cominciano i guai per la nostra protagonista. Il nostro uomo comincia a sminuire tutto quello che fa Cenerentola facendola sentire inadatta e qualunque iniziativa di questa donna viene regolarmente bocciata dall'uomo; la considera una inutile perdita di tempo, nonostante lui fosse uomo colto a pro dello studio in generale, non ritiene la sua compagna, di essere all'altezza della situazione e del suo livello, dal punto di vista sociale. 

Cenerentola ovviamente non aveva nessuna capacità di discernere il bene dal male poiché nella sua casa d'origine aveva più o meno vissuto una situazione analoga e pensava pertanto di essere lei a continuare a sbagliare. Il testa di ...uomo, si guardava bene dal trattarla male in pubblico e anzi agli occhi del popolo, loro erano l'icona della coppia perfetta. In casa invece ogni pretesto era perfetto per poter litigare e infierire sulla nostra piccola Cenerentola. 

Non c'erano più Natali, festività e nemmeno alcun tipo di vacanza perchè lui tanto aveva già girato il mondo da se e poco importava se Cenerentola non avesse mai messo il naso fuori casa. L'ignoranza regna indisturbata quindi è bene tenerla ai massimi livelli. Con il tempo le offese divennero sempre più accese fino al giorno in cui le sputò in faccia dicendole senza alcuna remora che per lei lui provava solo schifo, a dimostrazione dei suoi pensieri. Da li al passaggio delle mani il passo è stato breve. 

Così un giorno l'ha colpita con un piatto che teneva in mano ferendola alla fronte. Cenerentola va in ospedale perchè ha bisogno di essere suturata cominciando la sua raccolta punti per poter ricevere il premio e ne accumula sei d'un colpo avendo fatto una grossa spesa, quel giorno. Ai medici del pronto soccorso ovviamente ha dichiarato di aver battuto contro lo spigolo dello sportello in cucina lasciato aperto distrattamente. 

Da quel momento per Cenerentola diventa tutto buio. Comincia ad aver paura e prima di andare a letto aspetta che il disgraziato russi per evitare altri guai. Non riesce a confidarsi con nessuno, si vergogna pensando di essere colpevole e quindi si sfoga con il cibo ingrassando a dismisura nel giro di pochissimo tempo. In casa non si sente più libera e vive con una sensazione di angoscia provando solo sollievo quando è sola oppure se esce a fare la spesa rosicchiando ogni giorno parte della sua anima e perdendo quel senso di identità che aiuta a non subire soprusi. 

In pratica sente di avere un padrone e di non esserlo più di se stessa. Spesso pensa di andarsene da quella situazione fino a quando lo decide sul serio. Lui ovviamente l'aggredisce, strappandole le valigie di mano e quindi lei capitola rimanendo fra quelle quattro mura domestiche fino al giorno in cui di nascosto riesce a farsi ospitare da una amica per un periodo. Il delinquente, con l'inganno, poiché le dice di aver avuto un incidente, la fa capitolare e tornare a casa con le solite promesse di cambiamento mai mantenute, rose rosse sul tavolo per farle appassire nel giro di un paio di giorni quando tutto ritorna alla normale violenza subita fino ad allora. 

Per essere credibile rimarca: "Molte donne hanno avuto la speranza di cambiarmi e sai com'è (sospiro) difficilmente si cambia". Pure reo confesso perchè un giorno l'afferra per la gola stringendo così forte da soffocarla. Fortunatamente Cenerentola riesce a colpirlo e scappa andandosene via per sempre. Al pronto soccorso, al solito, nessuna denuncia. Lei non ha i mezzi legali per agire ma fortunatamente si rivolge a un centro per donne vittime di violenza per avere un aiuto almeno dal punto di vista psicologico. Qui riesce a ritrovare la bussola e a orientarsi di nuovo nel mondo normale pur avendo alcune difficoltà del quotidiano poiché le cicatrici sono rimaste impresse sulla pelle e li rimarranno per tutta la vita. 

Cenerentola a distanza di quattro tanti ancora oggi ripensa ai momenti di felicità trascorsi con il "violento" e, pur rivendendolo accompagnato da una nuova conquista, gli crede quando lui asserisce di non ricordare niente. Sulle ferite ancora mal rimarginate rimangono i ricordi e l'amarezza di un sogno d'amore infranto. Di storie come questa ne è pieno il mondo perchè in fondo sono tutte uguali e le donne hanno sempre paura non vedendo un'altra vita possibile oltre a quella. Forza Donne!!!

Malena ...

Articoli dal Blog “Legami d'amore” di Malena ...

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità