QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 18°31° 
Domani 14°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
lunedì 27 giugno 2016

Cronaca lunedì 21 marzo 2016 ore 12:50

Notte tranquilla per la bambina abbandonata

La bambina abbandonata, si trova in terapia intensiva neonatale de Le Scotte, ha mangiato regolarmente ed è stata sottoposta ad accertamenti

CASTIGLIONE D'ORCIA — La bambina è affidata provvisoriamente al direttore della struttura che l’ha in cura e che ha scelto per lei il nome di Claudia Gioia, ovvero la dottoressa Tomasini, in attesa che il Tribunale dei Minori prenda delle decisioni in merito.

“E' in buone condizioni di salute – conferma Barbara Tomasini, direttore terapia intensiva neonatale – ha mangiato regolarmente, nutrita con il latte umano della nostra Banca del Latte, ma non abbiamo informazioni sul decorso della gravidanza e sulle possibili infezioni che possono essere intervenute in questo periodo e, per questo, stiamo sottoponendo la piccola ad accurate valutazioni”.

La tutela della piccola rientra nel percorso “Mamma Segreta”, un progetto attivo in tutta la Toscana per la tutela di maternità e Infanzia: “E' un percorso – spiega Pierluigi Tosi, direttore generale AOU Senese – che tutela le madri che hanno deciso di dare in adozione il proprio bambino alla nascita, partorendo in anonimato. E' importante parlarne e dare informazioni in merito proprio per evitare gli abbandoni al momento della nascita. Il progetto – prosegue Tosi - prevede infatti un iter di ricovero, degenza e assistenza dedicato completamente alle donne che scelgono il parto anonimo, cioè utilizzando una modalità di registrazione dedicata che, in un secondo tempo, prevede la cancellazione di ogni dato e informazione che possa ricondurre all'identità della mamma”.

La donna che l'ha abbandonata è la stessa donna che l'ha partorita, una 27enne, che dopo aver confessato, è stata denunciata per procurato allarme e simulazione di reato, alla base dell’atto una depressione post-parto dovuta ad una situazione di crisi economica.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità