QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 10°23° 
Domani 23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
lunedì 23 aprile 2018

Attualità giovedì 29 marzo 2018 ore 08:00

Grosseto-Siena, aperta la galleria Casal di Pari

Il tunnel è stato realizzato nell'ambito dei lavori per l'ampliamento a quattro corsie della E78, nel tratto conosciuto come statale 223 di Paganico



GROSSETO — Anas ha iniziato ieri pomeriggio le operazioni per l’apertura al traffico della galleria Casal di Pari, realizzata nell’ambito dei lavori di ammodernamento e ampliamento a quattro corsie della strada statale 223 di Paganico, sulla E78 Grosseto-Siena, attualmente in corso tra Civitella e Monticiano.

La messa in esercizio del tunnel, lungo un chilometro e settecento metri, riguarda un tratto di strada lungo complessivamente due chilometri e mezzo. Lo spostamento dei flussi di traffico viene attuato gradualmente e le varie fasi si concluderanno oggi.

“Con l’apertura della galleria Casal di Pari - ha spiegato l’amministratore Delegato di Anas Gianni Vittorio Armani - tutte le opere previste dal maxi lotto lungo i 12 km dell’asta principale sono ultimate e transitabili. L’impegno di Anas prosegue per il completamento dei lavori e per la realizzazione dei due lotti rimasti, ormai di prossimo avvio”.

La galleria è stata realizzata su due fronti di scavo, con turni di 24 ore su 24. Gli impianti tecnologici sono stati realizzati con standard di ultima generazione e comprendono - oltre l’illuminazione con tecnologia LED - gli impianti antincendio, SOS, videosorveglianza e segnaletica luminosa.

La circolazione sarà provvisoriamente regolata a doppio senso di marcia per consentire il completamento dei bypass in fase di costruzione.

Anas sta progettando anche l'ammodernamento del vecchio tunnel adiacente. I lavori proseguono anche per lo smontaggio del vecchio viadotto Farma, sostituito dal nuovo, a quattro corsie, aperto al traffico lo scorso agosto 2017. La demolizione è eseguita esclusivamente in modo meccanico, senza l’utilizzo di esplosivo, al fine di salvaguardare l’ambiente circostante, che ospita siti di interesse archeologico e naturalistico.

Entro l’anno è previsto anche il completamento dello svincolo di Pari, i cui tempi sono stati condizionati dalla necessità di conferire in discarica le terre di scavo. Il problema è in via di risoluzione grazie alla collaborazione con il Comune di Civitella Paganico e la Regione Toscana.

Il cantiere del maxilotto, per un investimento complessivo di 255 milioni di euro, riguarda un tratto di 12 chilometri nei Comuni Civitella Paganico, in provincia di Grosseto, e Monticiano, in provincia di Siena, e comprende realizzazione di 4 svincoli (Lampugnano, Casal di Pari, Pari e Iesa); 11 viadotti di cui 3 esistenti sul vecchio tracciato che sono stati di fatto demoliti e ricostruiti e 8 viadotti realizzati ex novo; 3 gallerie naturali per 2,5 km complessivi e 7 gallerie artificiali.

I LOTTI RESTANTI

Il lotto 4 (Lanzo-Civitella), per un investimento complessivo di 106 milioni di euro, si sviluppa per una lunghezza di 2,8 km comprende la realizzazione di 5 nuovi viadotti e una galleria oltre all'adeguamento di alcune opere esistenti (3 viadotti e 1 galleria). La gara d’appalto per l’affidamento dei lavori è in corso e si prevede che possa concludersi entro l’anno.

Il lotto 9 (Orgia-Ornate), per un investimento complessivo di 162 milioni di euro, è lungo 11,8 Km, si sviluppa interamente all’aperto e comprende la realizzazione di 3 svincoli a livelli sfalsati. Il progetto prevede la realizzazione di 4 nuovi viadotti sul fiume Merse e sul fosso Ornate oltre alla realizzazione di numerose altre opere minori (3 cavalcavia, 3 sottopassi, 12 ponti sui corsi d’acqua minori).

Il progetto definitivo è completato e in corso di approvazione. Una volta approvato dal Cipe sarà possibile sviluppare il progetto esecutivo e quindi avviare entro il 2018 le procedure di appalto.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Attualità