QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 14°26° 
Domani 17°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
sabato 23 giugno 2018

Attualità sabato 23 luglio 2016 ore 15:01

Taglio del nastro per l'elisuperficie

L'opera ha lo scopo di fornire supporto al sistema di emergenza urgenza grazie al finanziamento di 330.000 euro erogato da Regione Toscana



SAN CASCIANO BAGNI — Prima dell'inaugurazione, che ha visto di fatto aprire l'elisuperficie al traffico aereo diurno e notturno, si è svolto il convegno su "Il soccorso sanitario nei luoghi marginali". Presenti al dibattito Srefano Scaramelli, presidente III Commissione sanità e politiche sociali in Consiglio regionale, il direttore generale della Usl Toscana Sud Est Enrico Desideri, arrivato a San Casciano con Massimo Mandò, direttore dell'emergenza urgenza dell'area, Fabrizio Tofani, vicepresidente delle Misericordie d’Italia, Don Pietro Barberi, presidente della Misericordia di Celle sul Rigo. Con loro ad aprire i lavori della tavola rotonda Paolo Morelli sindaco di San Casciano dei Bagni. Sempre al tavolo dei relatori Andrea Rossi, presidente della Società della Salute Valdichiana Senese, Francesco Landi, presidente dell'Unione dei Comuni Valdichiana Senese e Nicola Angelo Fortunati, Direttore generale Terme e Spa di Italian Hospitality Collection.

L'opera è stata realizzata con lo scopo di fornire supporto al sistema di emergenza urgenza grazie al finanziamento di 330.000 euro erogato da Regione Toscana, di cui 30.000 euro della ex Usl 7 di Siena.

La nuova area terminal destinata agli elicotteri del sistema di emergenza urgenza del sud della provincia di Siena è il risultato di un protocollo di intesa che ha messo insieme più interessi attraverso la collaborazione tra pubblico e privato. Tra questi la ex Usl7 di Siena (oggi Usl Toscana Sud Est) interessata alla costruzione di un'elisuperficie per il sistema 118, il comune di San Casciano dei Bagni e l'Unione dei Comuni della Valdichiana Senese cointeressati ai servizi di protezione civile e antincendio, e la società Italian Hospitality Collection, proprietaria delle terme Fonteverde, con la responsabilità di gestire l'opera, per il trasporto dei passeggeri a fini turistici. 

Stefano Scaramelli ha portato i saluti anche del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che all'epoca del finanziamento aveva creduto molto nella struttura, e dell'assessore regionale alla salute Stefania Saccardi che ha definito la nuova struttura "un importante tassello al sistema di emergenza urgenza toscano", ha dichiarato: "Siamo l'inizio della Toscana, non il confine. C'è una stagione nuova in Consiglio regionale che sta portando avanti le istanze, i bisogni e le esigenze dei territori per far avere ai nostri cittadini le stesse opportunità e condizioni dei poli maggiormente urbanizzati. L'opera che abbiamo inaugurato non è solo di San Casciano dei Bagni ma di tutte le terre di Siena perché è al nostro territorio, nel suo complesso, che porterà benefici in campo sociosanitario".

Scaramelli, a conclusione dei lavori della tavola rotonda, incentrati principalmente sulla distanza di queste terre dai centri clinici di alta specializzazione, ha sottolineato che: "nella complessità del territorio, la nuova struttura va ad inserirsi in un progetto d'insieme che le consentirà, oltre a svolgere un importante ruolo di supporto ai servizi sanitari, di protezione civile e antincendio, anche quello teso allo sviluppo economico, sociale e turistico dell'area".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità