Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:11 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE12°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
mercoledì 21 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità lunedì 21 dicembre 2020 ore 18:43

Ristori per i trecento maestri di sci toscani

Il Consiglio regionale della Toscana ha stanziato 200mila euro per gli istruttori che non possono lavorare a causa della pandemia da Covid-19



FIRENZE — Il Consiglio regionale della Toscana ha stanziato 1,5 milioni di euro per sostenere le partite iva del mondo dello spettacolo e della cultura, le pro loco e i maestri di sci, soggetti lasciati fuori da altre misure di sostegno per affrontare la crisi economica conseguenza di quella sanitaria dovuta alla Covid-19.

I circa 300 maestri di sci toscani potranno contare su 200mila euro di contributi ed è stato previsto un ristoro fino a un massimo di 800 euro cadauno.

A presentare i ristori è stato l'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale composto dal presidente Antonio Mazzeo, i due vicepresidenti Marco Casucci e Stefano Scaramelli, i segretari Federica Fratoni e Diego Petrucci.

A parlare del provvedimento è stato Petrucci, oggi in Consiglio regionale, ma fino a poche settimane fa sindaco di Abetone Cutigliano e che quindi conosce bene le difficoltà che vivono i lavoratori montani: "Oggi, abbiamo presentato, una proposta rivolta alla Toscana profonda. Tra i vari interventi, per un milione e mezzo di euro complessivi ritagliati dall’avanzo di bilancio, ci sono quelli a favore del mondo della cultura e dello spettacolo, sostegni per le Pro Loco ma anche un contributo, 200 mila euro, a favore dei maestri di sci che aspettavano le vacanze di Natale per poter lavorare e che quest’anno non potranno farlo. La montagna sta infatti soffrendo moltissimo la crisi economica conseguente alla pandemia. E’ evidente che la scorsa stagione invernale è andata quasi deserta a causa del lockdown ed in questa seconda ondata è vietata la riapertura degli impianti di risalita”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lieve incremento dei contagi nella provincia rispetto a ieri. Situazione in miglioramento in Val d'Elsa dopo i numeri dei giorni scorsi
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS