QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 19°23° 
Domani 20°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
lunedì 26 agosto 2019

Spettacoli giovedì 12 gennaio 2017 ore 13:07

Non c'è duo senza te!

Ad Arcidosso arriva il nuovo spettacolo del duo formato da Katia Beni e Anna Meacci. Appuntamento al Teatro degli Unanimi



ARCIDOSSO — Al via la nuova stagione Teatri D’Amiata nata grazie alla sinergia dei Comuni di Arcidosso e Castel del Piano. Il primo spettacolo, intitolato Non c'è duo senza te!, andrà in scena sabato 14 gennaio, alle 21, al Teatro degli Unanimi di Arcidosso, con il duo femminile toscano formato da Katia Beni e Anna Meacci; per un happening semiserio che vedrà il coinvolgimento del pubblico.

Due veri e propri clown, che sanno farsi da spalla a vicenda rendendosi irresistibili agli occhi del pubblico. Il loro è un fortunato sodalizio che ogni volta genera applausi a cascata. Non c’è duo senza te! è uno spettacolo leggero, ottimo per staccare la spina.

"Katia Beni è di Scandicci, Anna Meacci di Sinalunga: le due comiche toscane - si apprende da un comunicato - si sono incontrate lavorando insieme per la prima volta nei Monologhi della vagina e da lì hanno continuato a collaborare. Ciascuna con il proprio stile - chi fa ridere partendo dalla testa, chi dalla pancia - Katia e Anna sanno stimolare tutti i punti erogeni della risata, con un ritmo scandito dal cuore. Tra i personaggi più attesi, Le dirimpettegole (sketch firmato da Alberto Severi), una coppia di signore fiorentine che sparlano affacciate al balcone di casa; due pettegole non più giovani, che da un terrazzino del centro di Firenze puntano il loro bieco sguardo sul mondo, dando sfogo al loro sarcasmo sui fatti della vita.

Di seguito il monologo leggero e insieme profondo di Anna Meacci. Tema centrale le donne sulla cinquantina e il periodo particolare che si apprestano a vivere. I cambiamenti ormonali, fisici, caratteriali. Le insicurezze. I rapporti sociali, le paure ma anche e soprattutto una lettura critica e allo stesso tempo ironica sullo scorrere del tempo". Info: 0564 965057 dal lunedì al sabato ore 9-13



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca