QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 16°21° 
Domani 15°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
domenica 22 settembre 2019

Politica mercoledì 15 marzo 2017 ore 13:41

“Non permetteremo un altro Monte dei Paschi”

​Claudio Borghi Aquilini, responsabile della Lega Nord, interviene sul caso Chianti Banca: “Non permetteremo un altro Monte dei Paschi”



SIENA — Il portavoce e responsabile economico della Lega Nord, Claudio Borghi Aqilini, interviene a seguito delle notizie riguardanti Chianti Banca, l’istituto di credito presieduto da Lorenzo Bini Smaghi. 

“Andrea Bianchi - dice Borghi - ha lasciato pochi giorni fa la Direzione generale di Chianti Banca, ufficialmente per motivi personali, ma è stato seguito a ruota da cinque consiglieri d’amministrazione dell’istituto. Al netto delle favole, che dai palazzi del potere politico-finanziario continuano a raccontarci, la notizia non è del tutto sorprendente se si considera che alcune indiscrezioni di Banca d’Italia sembrano certificare una perdita di 80 milioni di euro per Chianti Banca".

“Stiamo parlando - continua il responsabile del Carroccio - di una banca cresciuta a dismisura in pochissimo tempo a seguito delle acquisizioni di varie BCC locali e di una parte della rete del Credito Fiorentino di Denis Verdini, che l’hanno portata a essere l’ottava Banca di Credito Cooperativo a livello nazionale. 

Poiché in questo Paese si fa presto a santificare fantomatici deus ex machina purché amici 'dei Renzi' di turno - a loro volta prediletti dai poteri internazionali che stanno massacrando sistematicamente l’economia reale italiana - ieri in Aula consiliare ho manifestato la volontà perentoria di chiamare urgentemente all’audizione in Consiglio regionale della Toscana il presidente di Chianti Banca, Lorenzo Bini Smaghi. Un signore che qualcuno voleva alla Direzione generale di Bankitalia, e che tuttavia pare ben lungi da essere quel risolutore dei problemi finanziari toscani quale molti avevano dipinto.

Abbiamo il dovere come opposizione e come rappresentanti degli elettori - conclude il consigliere regionale - di fare il possibile e anche l’impossibile per scongiurare un nuovo Monte dei Paschi, i cui enormi problemi hanno portato molti correntisti a spostare i risparmi proprio in Chianti Banca. Attendiamo che il Presidente Bini Smaghi si presenti in Aula consiliare regionale a rendere conto ai Cittadini del proprio operato e a descrivere la realtà a tutte le forze politiche, in modo che nessuno possa poi dire “non sapevamo, non c’eravamo”.



Tag

Conte ad Atreju: «Renzi non è un demolition man»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cronaca

Attualità