comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 13°22° 
Domani 15°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
mercoledì 05 agosto 2020
corriere tv
Passo dello Stelvio: 30 centimetri di neve a inizio agosto

Attualità venerdì 13 dicembre 2019 ore 10:19

I servizi oncologici superano l'esame regionale

Si è conclusa con esito positivo la visita di accreditamento del processo oncologico dell'Ausl Toscana sud est disposta dalla Regione Toscana.



SIENA — I servizi oncologici superano l'esame regionale per l'accreditamento del processo oncologico dell'Ausl Toscana sud est.

Il Gruppo regionale di valutazione ha avuto modo di verificare la qualità (sul piano organizzativo che diagnostico-terapeutico) del percorso di assistenza sanitaria per i pazienti nelle articolazioni dei servizi di oncologia, oncoematologia, radioterapia e anatomia patologica, attive in ambito aretino, grossetano e senese. 

“Il sistema di accreditamento è un utile strumento per far emergere le professionalità di chi opera nel sistema socio sanitario regionale - ha commentato Roberto Monaco, direttore dell’area funzionale dipartimentale Qualità, Rischio Clinico e Sicurezza delle Cure della Sud Est - un servizio da sempre incentrato sul paziente e che vede il cittadino coprotagonista insieme agli operatori della sanità”. 

Il dipartimento oncologico dell’Ausl Toscana sud est diretto da Enrico Tucci è parte della Rete oncologica regionale e lavora in stretta collaborazione con l' Ispro (Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete Oncologica).  Elementi qualificanti del percorso oncologico della Sud Est sono le strutture di accoglienza e i Gruppi Oncologici Multidisciplinari (GOM).

I Cord/Accoglienza prendono in carico il paziente fin dal momento del sospetto di patologia neoplastica e, se il sospetto diventa una diagnosi, intervengono i GOM, che valutano la strategia di cura e indirizzano il paziente verso i centri specializzati più appropriati per il trattamento. 

Superata questa fase acuta, il paziente entra in quella di follow-up, cioè di controllo. In questa fase interviene nuovamente il Cord/Accoglienza nel programmare i controlli mentre gli Aiuto point prenotano visite e accertamenti. Molto apprezzati dalla commissione regionale sono stati l'attivazione degli Aiuto point e l'attenzione che tutto il personale sanitario dimostra verso i pazienti sia sotto il profilo clinico che umano.

E' stato anche ritenuto un punto di forza del percorso per il paziente oncologico l'impegno verso l’innovazione tecnologica e farmacologica, che deriva dalla presenza di un team di professionisti fortemente motivati.  La verifica ha avuto, quindi, un esito pienamente positivo e la commissione ha potuto attestare la qualità e la sicurezza delle cure oncologiche erogate dalla Sud Est.

"La direzione aziendale intende esprimere il proprio ringraziamento alla commissione regionale per i suggerimenti forniti, sempre finalizzati alla promozione e al miglioramento continuo della qualità dell’assistenza sanitaria.
Il ringraziamento -ha dichiarato il direttore generale Antonio D’Urso - va esteso anche e soprattutto a tutti gli operatori che si sono impegnati per raggiungere questo risultato così importante per i cittadini e che rappresenta un altro passo in avanti nel percorso di miglioramento continuo delle cure che l'Azienda si è data come obiettivo".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità