QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 14°26° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
martedì 22 ottobre 2019

Attualità mercoledì 31 luglio 2019 ore 19:00

Maltempo, verso lo stato di calamità nazionale

Il ministro Sergio Costa ha risposto ad una interrogazione parlamentare offrendo disponibilità ma rimandando la solvibilità alla verifica dei carteggi



ROMA — Question time a Montecitorio sui danni dovuti al maltempo che ha interessato la Toscana. Il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, è stato sollecitato in merito alla dichiarazione dello stato di calamità nazionale. "Nella provincia di Arezzo il danno è grosso, la Regione ci ha informato che sta lavorando per la definizione dello stato di emergenza regionale e sta avviando la procedura per lo stato di calamità nazionale. Finché i carteggi non arrivano non c'è solvibilità ma c'è la disponibilità ad essere al fianco della Regione Toscana per tutto ciò che necessita per l'aspetto emergenziale e per l'affiancamento amministrativo che serve per aiutare le popolazioni. Ciò che riguarda l'emergenza da dissesto riguarda la protezione civile" ha sottolineato Costa. Il ministro ha inoltre evidenziato le 20mila persone che risulterebbero coinvolte ritenendole un numero considerevole per poter avviare l'iter. Il ministro ha inoltre ricordato gli stanziamenti governativi per la manutenzione e per l'emergenza indirizzati al commissario "che per la Toscana è il presidente della Regione" ha precisato.

“Siamo testimoni della grande risposta che la Toscana sta dando all’ondata di maltempo che l’ha colpita. Tutte le Istituzioni del territorio stanno dando una risposta permeata di grande senso di responsabilità che va oltre il colore politico. Tutti stanno lavorando senza sosta per dare risposte tempestive e puntuali ai cittadini ed imprese. La variabile tempo non è però secondaria e da questo punto di vista a livello regionale si porteranno avanti tutti gli adempimenti necessari in tempi certamente strettissimi” lo ha detto il vicepresidente del gruppo Forza Italia alla Camera on. Mugnai intervenendo nel corso del question time a Montecitorio e l'on. D'Ettore che, illustrando in aula l'interrogazione a risposta immediata, ha ribadito "l'importanza di immediati interventi volti alla dichiarazione di emergenza nazionale". “Ci auguriamo - hanno aggiunto i deputati azzurri - che il governo sia coerente rispetto a questo tipo di impostazione e anche rispetto alla necessità di nominare un commissario, al pari di quanto accaduto per altri eventi similari in cui si sono verificate ondate devastanti di maltempo. Siamo fiduciosi che il governo preveda lo stato di calamità naturale per questi territori duramente colpiti dagli eventi alluvionali, assieme alle tantissime aziende agricole in particolare aretine che inviano prodotti di qualità in tutta Italia e anche all’estero e che hanno bisogno di una risposta per proseguire con la loro vocazione che è fondamentale per tutto il territorio”.



Tag

Maltempo tra Liguria e Piemonte: a Gavi esonda il rio Neirone

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità