Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:29 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE14°28°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
lunedì 21 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Plastica monouso: perché lo stop dell'Ue a quella biodegradabile colpisce solo l'Italia

Cronaca venerdì 11 novembre 2016 ore 16:03

I carabinieri smascherano un finto maresciallo

I due truffatori contattavano le loro vittime al telefono e raccontavano che uno dei figli o nipoti erano stati fermati dai carabinieri per un incidente



CASTEL DEL PIANO — I carabinieri di Castel del Piano hanno arrestato due persone, entrambe napoletane, una ragazza di 19 anni e un uomo di 52 per truffa.

Uno dei due truffatori contattava telefonicamente le vittime, sempre persone anziane raccontando che uno dei loro figli o uno dei loro nipoti era stato fermato dai carabinieri perché rimasto coinvolto in un grave incidente stradale e che aveva urgente bisogno di denaro, perché l’auto non era assicurata; l’interlocutore, precisava che i soldi dovevano essere consegnati a un incaricato che in seguito si sarebbe presentato a casa delle vittime per farsi consegnare monili in oro, denaro contante e ogni oggetto di valore.

I due napoletani erano riusciti a raggirare un’anziana di 88 anni facendosi consegnare 500 euro oltre a rubarle oro e gioielli per un valore di oltre mille euro. La coppia però, non aveva fatto bene i conti con il vero comandante di stazione, che appena usciti dall’abitazione sono stati fermati dal maresciallo, quello vero, che ha controllato la loro auto. 

I due sono stati arrestati in flagranza per truffa e furto. Sia i soldi che gli oggetti in oro, sono stati restituiti all’anziana che in lacrime e incredula, ha ringraziato i militari per il loro intervento.

Gli arresti sono stati entrambi convalidati e come riporta Il Tirreno, la ragazza ha patteggiato una pena di un anno e 600 euro di multa ed è tornata libera, mentre l'umomo ha deciso di rispondere alle domande del sostituto procuratore Maria Navarro e il giudice Giovanni Muscogiuri ha disposto per l’uomo il carcere: il processo si svolgerà il 19 novembre.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono emersi da 422 tamponi. Attualmente ancora 16o i positivi in carico alla Asl, mentre 293 i quarantenati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS