QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 17°18° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
lunedì 23 settembre 2019

Spettacoli venerdì 02 giugno 2017 ore 18:00

Uadg & Fabio Bliquo al Teatro povero

A Monticchiello una serata di musica "per intenditori". Sul palco del Teatro povero si esibiranno Uadg e il chiancianese Fabio Bliquo



PIENZA — Appuntamento domenica 4 maggio, ore 18, al Teatro povero di Monticchiello (Pienza). Sul palco si esibiranno gli UADG e Fabio Bliquo. 

I primi - si apprende dalla scheda - nascono nel 2010 dall'idea di unire musicisti di diverse estrazioni musicali per creare un'identità stilistica che spazia dalla musica classica all'elettronica, dal rock al jazz, fino ad arrivare alla libera improvvisazione.

Nello stesso anno registrano l'album “Sporchi Suoni!” in cui suonano: Giorgio Panico (basso e autore dei brani), Luca Burocchi (chitarra), Lorenzo Biscarini (piano e voce), Andrea Gentile (batteria) e Cesare Vincenti (tromba e flicorno). Il disco viene pubblicato dall'etichetta discografica VideoRadio nel 2011.

“II” viene registrato nel 2012 e pubblicato in maniera indipendente nel 2014. Gli UADG si avvalgono della collaborazione di Claudio Trinoli alla batteria (tutt'ora membro stabile degli UADG), Cesare Vincenti, Francesco Furlan (autore del testo de “La soluzione”) e dei rapper GameOver e Sincro. Il disco include brani di L. Biscarini, L. Burocchi, G. Panico e una cover di Eric Idle “Always Look on the bright side of life”, tratta dal film “Life of Brian” dei Monty Phyton.
Il 21 febbraio 2016 esce “Laris”, registrato nel giugno 2015 presso Pitch Audio Research, al quale partecipano Cesare Vincenti, Umberto Ugoberti (tromba), Lorenzo Bisogno (sax tenore), Alberto Mommi (sax soprano) e Alessandro Schillaci (contrabbasso). Gli autori dei brani sono G. Panico e L. Burocchi.
Pochi mesi dopo, gli UADG decidono di raccogliere le registrazioni di tre sessioni di improvvisazione libera effettuate tra il 2015 e il 2016. Nasce così “How to build a city” (pubblicato il 10 luglio 2016), un concept album di composizioni istantanee.

Quanto a fABIO bLIQUO - prosegue la scheda - cantautore toscano, esordisce suonando piano e chitarra con il gruppo Malaspina, poi è autore delle musiche del disco “Gli equlibristi” di Roberto Bernardini (Le Carrozze, 2004), dove tra i musicisti spiccano personaggi di levatura come Ferruccio Spinetti e Riccardo Tesi. Ha scritto colonne sonore per cortometraggi, tra cui le musiche per il restauro del film neorealista Cinci di Michele Gandin in collaborazione con l’Università degli Studi di Siena. 

Come autore ha scritto la canzone “I giorni”, incisa come provino da Loredana Errore, e ha collaborato con Rachele Bastreghi dei Baustelle nel brano “Voyeurisme”, entrambi ascoltabili su youtube. 

Una canzone di fABIO bLIQUO e Claudio Mellone, dal titolo “Amore impronunciabile”, è arrivata finalista alla prima edizione del premio Bindi (2005) interpretata dalla cantante Valentina Cioni. 

Tra il 2005 e il 2007 la collaborazione con l'etichetta Setteottavi di Vince Tempera. Il 2010 è l’anno dell’autoproduzione del suo primo omonimo EP, dal 2015 figura come autore delle musiche del cantautore Quello d'Arezzo, nel 2016 arriva l'album CONTROSENSI, nove tracce della durata complessiva di 35 minuti.



Tag

«Grazie al mio staff perché non è facile sopportarmi...», e Meloni scoppia a ridere

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Cronaca