comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE-2°6°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
martedì 19 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Salvini: «Alcuni responsabili mi hanno detto ‘Mi hanno promesso un ministero'»

Attualità venerdì 04 dicembre 2020 ore 09:12

L'albero di Natale è un abete stilizzato

Il Comune lo definisce "Qualcosa di meno e qualcosa di più". L'opera collocata in piazza Garibaldi è simbolo delle difficoltà e della speranza



SANTA FIORA — Un albero inusuale è stato collocato in piazza Garibaldi a Santa Fiora. 

"È qualcosa di meno e qualcosa di più rispetto al tradizionale abete dei nostri boschi: vuole essere un simbolo - spiega il Comune in una nota- La sua struttura è un opera di artigianato. L'albero, una semplificazione lineare e schematica di un abete, è, infatti, realizzato a mano in legno di castagno".

"Il Comune di Santa Fiora - prosegue l'ente- ha fatto per queste festività una scelta innovativa per sottolineare e riconoscere, innanzitutto, le difficoltà dei lavoratori forestali strangolati da regole burocratiche assurde e dalla crisi, ma anche, con quello scheletro ligneo, ha voluto caricare il simbolo delle festività di un messaggio forte atto a sottolineare le avversità vissute e la tenacia di tutti gli italiani. Questa presenza “astratta”, eppure intrisa dei profumi dei nostri castagni e dei pensieri di ognuno di noi collocata al centro del paese, indica il rispetto di Santa Fiora verso le persone e il bosco".

"Nessun abete è stato tagliato nei nostri boschi - sottolineala vicesindaco Azzurra Radicchi - Abbiamo voluto rinunciare a qualcosa che sempre c'era stato nella piazza a Natale sostituendo a un simbolo un altro simbolo. La rinuncia è stato il filo conduttore di questo anno: rinuncia al contatto, limite agli incontri, rinuncia al divertimento e, purtroppo a molte libertà. Il nostro albero ridotto all'essenziale indica la forza di resistere e ricominciare."

La struttura acquisterà corpo e vita con gli addobbi e le luci che si accenderanno come ogni anno nella notte tra il 7 e 8 dicembre. "Il Natale e il fine anno 2020 - conclude il Comune- saranno diversi, inevitabilmente condizionati dai comportamenti necessari per combattere la pandemia. Un Natale e un fine anno che come mai prima sarà denso di speranza e di auguri di buon auspicio".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità