Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:50 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE11°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
martedì 20 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità mercoledì 31 marzo 2021 ore 11:08

Dieci computer per gli studenti in difficoltà

Sono stati donati da Rotary Club Siena e Rotaract alla Caritas. Impegno non solo in ambito scolastico ma anche formativo



SIENA — Il Rotary Club Siena, in collaborazione con il Rotaract, di fronte all’aumento costante dei contagi da Covid, si è impegnato non solo con iniziative in ambito sanitario, ma anche con progetti nel campo dell’istruzione, rivolti soprattutto agli studenti che devono seguire le lezioni in Dad. I due club hanno immediatamente accolto la richiesta e hanno donato 10 personal computer, fissi e portatili, adatti in particolare per gli studenti costretti dalla pandemia a collegarsi da casa per seguire le lezioni.

Parte attiva delle comunità in cui opera, e ben inserita nel territorio, la Caritas diocesana di Siena- Colle Val D’Elsa-Montalcino si è impegnata nella individuazione delle scuole con un maggior numero di studenti in disagio educativo, spesso appartenenti a famiglie con difficoltà economiche aggravate dalla pandemia.

I computer sono stati ufficialmente consegnati alla Caritas con una sobria cerimonia, visti i tempi condizionati dal virus, dal presidente del Rotary Club Siena, Elisabetta Miraldi e dal presidente del Rotaract Club Siena, Fabiola Papaleo, alla presenza del Cardinale Arcivescovo, Augusto Paolo Lojudice.

“La collaborazione con il Rotary Club Siena ci fornisce risorse preziose per contribuire a rendere le nostre iniziative nell’emergenza più impattanti e sostenibili” ha sottolineato il card. Lojudice, arcivescovo di Siena- Colle Val D’Elsa-Montalcino

“Abbiamo rilevato vari casi - spiega la responsabile del Centro Ascolto della Caritas diocesana di Siena- Colle Val D’Elsa-Montalcino, Anna Ferretti - in cui la famiglia è composta da 3 figli o anche più, ma in casa c’è un solo computer; dunque solo uno dei ragazzi può seguire le lezioni in DAD in maniera proficua, gli altri sono costretti ad utilizzare il cellulare, che non è sicuramente il dispositivo più idoneo”.

“Sono particolarmente orgogliosa di questo service rivolto ai giovani - ha detto il presidente del Rotary Club Siena Elisabetta Miraldi - e particolarmente contenta di averlo messo in atto insieme ai ragazzi del Rotaract. I personal computer, idonei a seguire le lezioni online, consentiranno a 10 ragazzi un facile accesso all’istruzione, altrimenti compromesso. Queste apparecchiature saranno comunque un utile compendio anche in futuro, quando finalmente questa pandemia avrà ceduto il passo alla tanto desiderata normalità”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I numeri migliorano in tutto il territorio provinciale. Il capoluogo è calato dai 33 casi di ieri ai 6 di oggi. Meglio anche la Val d'Elsa
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS