QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 21°28° 
Domani 23°36° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
mercoledì 24 luglio 2019

Cronaca venerdì 14 giugno 2019 ore 12:08

I numeri della lotta alla contraffazione

Le fiamme gialle tirano le somme sull'attività svolta dall'inizio del 2019 contro abusivismo e contraffazione: oltre 200mila articoli sequestrati



SIENA — Dall'inizio dell'anno la guardia di finanza ha sequestrato oltre 200mila articoli contraffatti. Lo rendono noto le fiamme gialle senesi, che tirano le somme sull'attività in materia di contraffazione e abusivismo commerciale organizzato.

Si tratta per lo più di maglie, scarpe ed accessori vari abilmente contraffatti per sembrare firmati e merce priva della regolare marcatura Ce, quali giocattoli, prodotti elettronici, beni di consumo e articoli di bigiotteria.

"Tali riscontri, ottenuti dall’inizio dell’anno - come spiega una nota della guardia di finanza- sono effetto dell’attuazione del dispositivo operativo messo in atto su tutto il territorio di competenza dai reparti del comando provinciale di Siena, coerentemente alle linee di indirizzo impartite dall’autorità di vertice del corpo, per contrastare in modo tangibile ogni forma di illecito nello specifico settore e finalizzato alla tutela di un bene primario qual è la salute del consumatore finale, soprattutto quando tali prodotti sono destinati ai più piccoli".

Tra le operazioni avvenute nel corso di questi mesi, un maxi sequestro di articoli carnevaleschi effettuato nella Val di Chiana, tra cui maschere, giocattoli, costumi e trucchi. "Tutti prodotti non genuini e non sicuri  - spiega la guardia di finanza- destinati ai più giovani, messi in commercio a prezzi decisamente bassi in virtù della scarsa qualità dei materiali utilizzati, privi in molti casi di qualsivoglia informazione circa i materiali utilizzati o della regolare marcatura CE. Quest’ultima riveste grande importanza per il cliente finale in quanto costituisce un attestato di sicurezza a garanzia della filiera di produzione e dell’affidabilità dei materiali adoperati per la realizzazione degli articoli".

Numerosi sono stati poi i controlli attuati con cadenza pressoché giornaliera alle fiere e ai mercati rionali dei 35 Comuni della Provincia, e sui mezzi di trasporto in transito lungo le principali direttrici di competenza.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca