Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE16°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La Spezia, crolla il ponte levatoio della Darsena di Pagliari: il momento in cui cade tutto

Attualità domenica 02 maggio 2021 ore 15:09

"Un progetto di sviluppo per il lavoro di domani"

Questa la richiesta della Cgil provinciale in occasione del Primo Maggio. Festa celebrata, seppur in forma ridotta



SIENA — Nonostante il Covid, la CGIL di Siena, con lo slogan ‘L’Italia si cura con il lavoro’, ha celebrato la Festa delle lavoratrici e dei lavoratori, anche se in forma ridotta, con tante iniziative sul territorio.

Il sindacato ha omaggiato con mazzi di garofani rossi alcuni luoghi di lavoro simbolici della prima fase pandemica ed un pensiero floreale è stato rivolto anche ai caduti sul lavoro, a Siena nel ponte a loro intitolato e ad Abbadia San Salvatore nei pressi nel monumento a loro eretto.

Su canale 90 del digitale terrestre ed in diretta streaming e facebook è poi andato in onda uno ‘Speciale Primo Maggio 2021’ con foto e video testimonianze di lavoratrici e lavoratori, pensionate e pensionati, delegate e delegati sindacali delle realtà produttive del territorio.

Lo ‘Speciale Primo Maggio 2021’ è disponibile su youtube all’indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=6-KUWisDlDc&t=8s

Il Segretario provinciale ha parlato di lavoro e futuro: “In una fase difficile della vita del Paese in cui c’è bisogno di ripartire nel segno dell’unità delle lavoratrici e dei lavoratori e della coesione sociale, – ha detto Seggiani – abbiamo voluto ribadire il valore della centralità del lavoro, per ricostruire su basi nuove l’Italia ed affrontare con equità e solidarietà le gravi conseguenze economiche e sociali della pandemia, dicendo subito a chi pensa che quando sarà finita chi si è ‘fatto il mazzo’ si potrà licenziare che sarebbe un errore clamoroso.

“Al contrario chiediamo con forza, non solo a livello nazionale, che tutte le forze del territorio si confrontino – ha concluso il Segretario provinciale CGIL - per condividere un progetto di sviluppo per il lavoro di domani, inclusivo per le donne, attrattivo per i giovani, sostenibile per l'ambiente, e per attenuare le disuguaglianze che in questo ultimo anno sono cresciute a dismisura. Se queste saranno le basi, partendo dalle tante eccellenze della provincia, avremo quel salto di qualità che permetterà investimenti, crescita di posti di lavoro stabili e tenuta sociale, con interventi pubblici mirati sia per una sanità territoriale che per colmare il gap infrastrutturale che rimane uno dei più grandi freni alla nostra economia”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il pavimento di una casa ha ceduto e un uomo è caduto al piano sottostante. Recuperato dai vigili del fuoco è stato trasportato in ospedale dal 118
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Monica Nocciolini



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS