QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 16°16° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
mercoledì 16 ottobre 2019

Cultura giovedì 08 giugno 2017 ore 16:42

​Una settimana dedicata all'armonia

A Merigar, sul Monte Labbro, una settimana rilassante "tra yoga, meditazione e danze Khaita". Appuntamento dal 19 di agosto



ARCIDOSSO — Nell’incantevole cornice della località Merigar, letteralmente “residenza della montagna di fuoco”, situata nel comune di Arcidosso, sorge un luogo che sembra sospeso nel tempo, immerso nella natura, circondato da boschi di faggi e castagni. 

Qui dal 1981, intorno al maestro tibetano Chögyal Namkhai Norbu, si riuniscono le persone interessate allo studio e alla pratica dello Dzogchen-Atiyoga, uno degli insegnamenti più antichi della tradizione spirituale tibetana, prezioso strumento per l’evoluzione dell’individuo. 

A Merigar dal 19 al 25 agosto - fanno sapere gli organizzatori - si potrà trascorrere una settimana rilassante e piacevole, tra yoga, meditazione e danze Khaita Joyfull Dances, per distendersi, divertirsi, migliorare il coordinamento fisico e la presenza mentale, immersi tra le verdi colline toscane, alle pendici del Monte Amiata e del Parco Faunistico del Monte Labro, a 800 metri di altezza.

È previsto anche un metodo dedicato ai bambini, dai 6 ai 12 anni: il Kumar Kumari, ideato e scritto da Chögyal Namkhai Norbu tenendo conto della specificità della dimensione fisica, dell'energia e della respirazione dei bambini. 

Nel Kumar Kumari la respirazione è basata su inspirazioni ed espirazioni lente e veloci che sono benefiche per i bambini. 

Inoltre ci sarà un laboratorio di "Up-Cycling" musicale (per bambini dai 6 ai 9 anni) "Creare musica insieme partendo da materiali di recupero"; un attività manuale e pittorica che consente di trasformare oggetti di uso comune in lavoretti musicali.

Poi un laboratorio multimediale (9-12 anni) che consiste in una creazione di un videoclip, dallo storyboard al montaggio. 

Verranno sperimentati modi creativi per utilizzare oggetti tecnologici comuni (smartphones, tablet, computer), non come fruitori passivi di prodotti multimediali, ma come creatori attivi di immagini emozionalmente proprie. Il video che risulterà da queste esperienze verrà condiviso solo ed unicamente con i partecipanti e i genitori. 

Info e prenotazioni: 0564 966837



Tag

Siria, Trump: "Tradimento? I Curdi non ci aiutarono durante la Seconda Guerra Mondiale"

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità