comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 12°24° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
martedì 04 agosto 2020
corriere tv
Conte: «Non possiamo tollerare che si entri in Italia in modo irregolare»

Attualità martedì 21 luglio 2020 ore 11:11

Le bertucce salvate formano una famiglia in Toscana

La Lav rende noti i risultati del programma di recupero di cinque esemplari: "Stanno recuperando comportamenti tipici della loro specie"



SEMPRONIANO — Rocket, Lucy, Buddy, e Calogero, quattro bertucce salvate nell'ambito del progetto Born to be wild e ospiti del  centro di recupero per animali selvatici ed esotici (Crase) di Semproniano, hanno formato una famiglia. L’ultima arrivata, Pepa, ha iniziato il proprio percorso di inserimento.

E' la Lav a rendere noti i risultati del programma di recupero. Le quattro bertucce, spiega in una nota, "stanno recuperando comportamenti tipici della loro specie e hanno formato un gruppo sociale fondamentale per il loro benessere"

Gli esemplari sono arrivati al Crase dopo che sono state sequestrate a chi le deteneva illegalmente. Si tratta di sequestri avvenuti nell’ultimo anno e mezzo (2018-2020) grazie all’attività di Lav nell’ambito del progetto internazionale in collaborazione con Animal Andvocacy and Protection.

"Un progetto  - sottolinea la Lav- sviluppato per rimediare ai gravi danni psicologici e fisici subìti da questi animali, che al momento del sequestro mostravano un forte stress psicofisico, privati di un normale rapporto con i propri simili e detenuti illegalmente per anni in spazi angusti e non adatti alle loro necessità etologiche. Grazie all’enorme impegno quotidiano della squadra messa insieme da Lav, formata da professionisti come veterinari, primatologi e keeper, queste bertucce hanno ricominciato a esprimere i naturali comportamenti sociali, fondamentali per loro, arrivando a costituire un gruppo sociale tipico della loro specie, una famiglia”.

“Il progetto Born to Be Wild - aggiunge- Valeria Albanese, keeper Lav - è molto importante perché, nonostante non se ne sappia molto, la presenza delle bertucce nelle famiglie in Italia è un fenomeno ancora molto diffuso e quindi è indispensabile far sapere all'opinione pubblica quanto sia scorretto tenere degli animali esotici in casa”.

Per mettere fine al commercio di animali esotici, illegale o legale, LAV ha lanciato una petizione indirizzata al Ministro dell’Ambiente Sergio Costa (change.org/nontrafficoanimali).

Born To Be Wild - La nuova famiglia di bertucce


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità