QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 7° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
mercoledì 11 dicembre 2019

Politica lunedì 04 gennaio 2016 ore 17:24

Una task force contro la criminalità

I consiglieri regionali Vescovi e Casucci (Lega Nord) tornano sul problema sicurezza nel grossetano e chiedono l'intervento delle forze armate



GROSSETO — “A situazioni di eccezionale gravità, la risposta delle Istituzioni non può che essere di natura eccezionale”, questo il concetto espresso da Manuel Vescovi e Marco Casucci, consiglieri regionali della Lega Nord”.

Preso atto dell'aumento sul territorio grossetano dei fenomeni criminali, i due rappresentanti di Lega Nord chiedono l'impiego delle forze armate in ausilio alle forze dell'ordine, per poter attuare un più capillare controllo nella provincia.

“Tutto ciò - sottolineano gli esponenti leghisti - lungi dal portare ad una militarizzazione coatta del territorio grossetano, l'impiego dei militari si configura non solo in un maggiore presidio delle aree ritenute sensibili, ma soprattutto in un controllo capillare dell'intero territorio.

Proprio il 30 dicembre è stata presentata la mozione sull'impiego dei militari delle forze armate per garantire sicurezza ai grossetani da parte dei consiglieri Cerboni, Pacella, Agresti, Angelini, Colomba, Ulmi, Lolini e Rossi.

La rapina all’ufficio postale di Roccalbenga è l’apice del problema della sicurezza e della criminalità. “Ormai - affermano Manuel Vescovi e Marco Casucci - la criminalità è un male che sta attecchendo con estrema rapidità anche nei piccoli centri. Quello che è accaduto a Roccalbegna è un fatto molto grave che deve far riflettere su come un paio di delinquenti abbiano potuto facilmente seminare il terrore fra le persone”.



Tag

Renzo Bossi: «I 49 milioni erano sul conto quando papà se ne andò»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Lavoro