Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:50 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE11°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
martedì 20 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità giovedì 04 marzo 2021 ore 12:26

Procedono spediti i lavori per la nuova piscina

L'intervento in località Aiole. Le operazioni sono a carico di Enel Green Power che donerà l'impianto ai Comuni del territorio amiatino



SANTA FIORA — Come annunciato negli scorsi mesi, dopo la conclusione del primo step consistente nella realizzazione e copertura della struttura esterna, sono ripresi a pieno ritmo i lavori per la costruzione della piscina in località Aiole, al confine tra i territori comunali di Arcidosso e Santa Fiora. Le operazioni sono a carico di Enel Green Power che, in virtù del Protocollo di intesa firmato con la Regione Toscana nel marzo 2016, donerà l’infrastruttura ai Comuni e al territorio amiatino nell’ambito delle azioni di sostenibilità legate alla centrale geotermica Bagnore 4.

L’impianto acquatico sarà un innovativo manufatto di 1.850 metri quadrati, riscaldato grazie alla risorsa geotermica, con copertura in legno lamellare, esterni in vetro e tre vasche interne, di cui una semi-olimpionica da 25×16,8 metri, una per bambini e la terza dedicata a fitness, acqua-gym e riabilitazione. Il calore geotermico, a conferma dell’importanza dei cosiddetti altri usi della geotermica, sarà utilizzato per riscaldare sia l'acqua che l'ambiente, consentendo significativi risparmi nell'esercizio dell'impianto.

I lavori si concluderanno entro l’estate 2022 con la consegna della struttura finita e pronta ad essere presa in gestione. Nel dettaglio, sono già state completate le attività relative alle opere in cemento armato, alla copertura, alle vasche e alle colonne di interfaccia esterne; attualmente, è in corso l’installazione delle componenti per il trattamento acqua delle vasche ed è nella fase conclusiva anche la posa serramenti e contropareti interne. Inoltre, sono già state organizzate le gare d’appalto per l’assegnazione di tutte le attività utili al completamento dell’opera, dagli impianti elettrici a quelli di climatizzazione e areazione fino al’impianto idronico e alle integrazioni edili interne ed esterne.

I rappresentanti di Enel Green Power hanno recentemente incontrato i sindaci di Arcidosso e Santa Fiora, Jacopo Marini e Federico Balocchi, per tutti gli aggiornamenti del caso sullo stato di avanzamento dei lavori e sui prossimi step. I sindaci hanno espresso soddisfazione per il lavoro svolto e per il calendario degli interventi in corso ed in programma, che consentiranno di completare la piscina, dotata di tutte le opere accessorie, in meno di un anno e mezzo.

La geotermia di Enel Green Power è una storia di eccellenza ed esperienza radicata nel contesto locale e aperta all'orizzonte internazionale: in Toscana Enel Green Power gestisce il più antico ma anche innovativo complesso geotermico del mondo, che conta 34 centrali geotermoelettriche, per un totale di 37 gruppi di produzione, dislocate tra le province di Pisa, Siena e Grosseto. I circa 6 miliardi di KWh prodotti annualmente sul territorio regionale, oltre a soddisfare più il 34% del fabbisogno energetico regionale, rappresentano anche un’importantissima risorsa termica: la filiera del calore geotermico,che colloca Enel Green Power Italia tra i maggiori fornitori di calore da fonte rinnovabile in Italia con 383 TCal/anno, conta circa 90 impianti di cessione calore per un totale di 27 ettari di serre riscaldateed oltre 9.800 utenze domestiche e commerciali. Nel corso del 2019 sono stati completati i teleriscaldamenti di Chiusdino e Radicondoli, pertanto attualmente sono nove i Comuni geotermici completamente teleriscaldati (Pomarance, Castelnuovo Val di Cecina, Monterotondo Marittimo, Monteverdi Marittimo, Montieri, Arcidosso, Santa Fiora, Chiusdino, Radicondoli) ed è in costruzione la rete a Piancastagnaio.

La realizzazione della piscina geotermica si inserisce in questo contesto di innovazione e sostenibilità, che favorisce uno sviluppo turistico di tipo naturalistico, tecnologico ed enogastronomico, di cui fanno parte anche i poli museali geotermici, le manifestazioni naturali, i percorsi di trekking geotermico, le vie dello slow food geotermico, le iniziative culturali e didattiche legate agli impianti. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I numeri migliorano in tutto il territorio provinciale. Il capoluogo è calato dai 33 casi di ieri ai 6 di oggi. Meglio anche la Val d'Elsa
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS