Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:05 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE13°28°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
martedì 03 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tita e Banti: «Ci siamo conosciuti per caso, orgogliosi di essere la prima medaglia d'oro mista dell'Italia»

Attualità mercoledì 16 novembre 2016 ore 17:54

Ritirato il progetto geotermico Bagnolo

Era stato avanzato dalla società Tosco Geo e doveva essere realizzato a Santa Fiora. Tempi troppo lunghi per le modifiche richieste dalla Regione



SANTA FIORA — La documentazione integrative e di chiarimento richiesta dalla Regione Toscana per la valutazione di impatto ambientale della Tosco Geo a Santa Fiora era stata presentata il 27 settembre scorso. Ma la documentazione è stata rtenuta insufficiente dalla commissione Via. Ma visti i tempi stretti troppi stretti fissati per fornire le nuove integrazioni, la società ha deciso di ritirare l’istanza. Potrà però presentare un nuovo progetto, come prevede la legge.

Lo scorso settembre il Comune di Santa Fiora aveva presentato agli uffici regionali competenti la propria opposizione al progetto di perforazione per ricerche geotermiche proposto da Tosco Geo.

Nel documento il Comune critica il programma dei lavori per realizzare due pozzi esplorativi e una rete di rilevamento microsismica per la profondità attese dai 3000 ai 4000 metri a Capanne Olivi, in prossimità della cresta che segna il confine tra le provincie di Siena e Grosseto e tra i paesi di Bagnolo (Comune di Santa Fiora) e Saragiolo (Comune di Piancastagnaio).

Il Comune ha osservato anche che, nel caso di perforazioni, potrebbero insorgere problemi idrici per la vicinanza del sito stesso a due centri abitati e a sorgenti di acqua potabile; ma potrebbero nascere anche problemi sismici perché nel progetto dela Tosco Geo non viene riportato uno studio puntuale sulla pericolosità sismica delle strutture pur non escludendo la possibilità di un aumento di microsismi e di sismi con magnitudo inferiore a 3 con emissioni gassose, eruzioni di gas e consumo dell’acqua.

Fra le osservazioni presentate alla sezione regionale Via, ne compariva anche una del gruppo Salviamo la Toscana dalla Geotermia per la salute dei cittadini, di cui fa parte Carlo Leoni.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente questa mattina nella Strada provinciale 408. Ferito un 32enne, portato al Pronto soccorso in codice giallo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Attualità