Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:57 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE17°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
sabato 27 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, a Milano folla sui Navigli nell'ultimo weekend in fascia gialla

Attualità venerdì 19 febbraio 2021 ore 18:58

Due giorni di screening per le scuole

Operazione scattata in seguito ai casi rilevati alle Medie, emersa anche una variante Covid. Postazione in piazza Matteotti



MONTERONI D'ARBIA — Oggi e domani Monteroni d’Arbia è sede di un’operazione di screening straordinaria dell’Asl Toscana Sud Est legata ai casi riscontrati alla scuola media, con la rivelazione anche di una variante del virus Covid. In piazza Matteotti, accanto agli impianti sportivi, è stata sistemata una postazione per effettuare quattrocento tamponi nell’arco dei due giorni, in linea con quanto previsto dal progetto “Scuole sicure” della Regione Toscana.

Un’attività di monitoraggio che si ripeterà su più larga scala la prossima settimana: da martedì a venerdì sempre in piazza Matteotti saranno allestite le postazioni per “Territori sicuri”, l’iniziativa rivolta a tutta la cittadinanza voluta dall’assessorato alla Sanità della Regione Toscana, per individuare attraverso l’effettuazione di tamponi a una cospicua parte di popolazione le persone positive asintomatiche e arginare così la diffusione del virus.

“Monteroni d’Arbia – afferma Antonio D’Urso, direttore generale dell’Asl Toscana Sud Est – ha bisogno di una mappatura importante, se ci sarà un’elevata partecipazione dei cittadini avremo subito una fotografia della situazione di questa realtà. Già l’iniziativa sulle scuole, dopo i casi dei giorni scorsi, è stata disposta dal dipartimento di prevenzione per dare una risposta immediata alla preoccupazione sollevata dai casi registrati negli ultimi giorni”.

Gabriele Berni, sindaco di Monteroni d’Arbia, aggiunge: “Questa attività molto importante si può svolgere grazie all’attenzione e alla tempestività dell’Asl Toscana Sud Est e della Regione Toscana, ci consentiva di avere un quadro chiaro della situazione epidemiologica in un contesto particolare come quello delle scuole. Così come è significativa la prontezza con cui è stata messa in piedi l’iniziativa di Territori sicuri, confido nell’adesione dei cittadini, che anche in questa fase difficile stanno dimostrando grande senso di responsabilità”.

Il progetto “Territori sicuri” è promosso dalla Regione Toscana con Anci, Upi, Misericordie, Pubbliche Assistenze Riunite e Croce Rossa Italiana, insieme agli operatori sanitari, la medicina generale e la pediatria di famiglia, oltre ad Ars Toscana, alle Asl e alle Società della salute.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità