comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:45 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE-2°6°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
martedì 19 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Salvini: «Alcuni responsabili mi hanno detto ‘Mi hanno promesso un ministero'»

Attualità lunedì 23 novembre 2020 ore 15:49

​Siena guida un progetto anti-Covid

Al via il programma di sostegno per detenuti che possono accedere a misure alternative al carcere



SIENA — Il Covid non risparmia i detenuti e il mondo penitenziario. Si chiama “Una mano per la casa” il progetto di cui Siena è capofila e nasce dall’accordo di collaborazione tra il Comune e l’Ufficio interdistrettuale di esecuzione penale esterna per la Toscana e l'Umbria.
Si tratta di un programma di intervento della Cassa delle ammende finalizzato a fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid negli Istituti penitenziari della Regione Toscana.
Il Comune aveva aderito nel luglio scorso con il ruolo di capofila dell'Area Vasta Toscana Sud Est, nel cui ambito rientrano gli Istituti penitenziari di Siena, Arezzo, Grosseto, San Gimignano e Massa Marittima.
Previsto un finanziamento di 416mila euro e la Regione ha l'importo totale tra i tre Comuni capofila delle aree vaste individuate (Firenze, Livorno, Siena ) assegnando alla città del Palio l'importo complessivo di 62.820 euro e liquidando 20.940 euro relativi all'annualità 2020. 
Il progetto che prevede azioni di sostegno per detenuti che possono accedere a misure alternative alla detenzione, ma non hanno riferimenti esterni, in particolare un alloggio e un lavoro. A queste persone viene garantita anzitutto, un’accoglienza temporanea presso strutture gestite da enti del Terzo settore.
“È un progetto che ha strutturato sinergie importanti con le realtà del territorio che, per vocazione, si interessano di detenuti – spiega l’assessore Francesca Appolloni - ed è una risposta concreta in una fase storica affatto facile. Lo spirito che ha mosso l’amministrazione, in sintonia con il garante per i detenuti, è prendersi cura gli uni degli altri, a partire dagli “ultimi”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità