Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE9°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
sabato 20 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Turisti feriscono due cuccioli d'orso per farsi un selfie

Attualità martedì 23 gennaio 2024 ore 19:00

Imprese, 125 milioni per progetti di ricerca e sviluppo

In apertura due bandi dedicati alle imprese toscane. Il presidente della Regione Eugenio Giani: "Un’iniezione importante in un momento di incertezza"



TOSCANA — Imprimere una spinta in avanti in tema di innovazione, favorire la transizione ecologica e la cooperazione tra imprese e organismi di ricerca. Sono i principali obiettivi di due bandi a sostegno degli investimenti in ricerca e sviluppo, dedicati alle imprese toscane. La dotazione complessiva per i due bandi è di 125 milioni di euro dal Programma regionale Fesr 2021-27.

Un bando è rivolto alle grandi imprese in cooperazione con almeno tre micro, piccole e medie imprese. L’altro è dedicato alle micro, piccole e medie imprese e alle Midcap (piccole imprese a media capitalizzazione), singole o in cooperazione tra loro, in entrambi i casi in partenariato o meno con organismi di ricerca. La partecipazione è aperta anche ai professionisti, equiparati alle imprese. Gli aiuti potranno essere elargiti nella forma della sovvenzione in conto capitale per coprire una percentuale delle spese sostenute dalle imprese, o in conto capitale per l'abbattimento degli interessi. Nel primo bando 30 milioni servono per la sovvenzione diretta e 7,5 milioni per la sovvenzione interessi. Nel secondo le quote sono rispettivamente di 70 e 17,5 milioni.

"Le risorse di questi due bandi - ha detto il presidente della Regione Eugenio Giani- permetteranno di sviluppare investimenti per circa 400 milioni. Un’iniezione importante in un momento di incertezza, per consentire a tante realtà di essere competitive, favorire innovazione e creatività”.

La misura, ha aggiunto l’assessore allo sviluppo economico Leonardo Marras  "Vuole stimolare il sistema produttivo toscano a compiere un grande sforzo in termini di innovazione". L'assessore auspica "Una graduatoria corposa e proposte valide per fare in modo che a beneficiarne non siano solo le singole imprese ma tutto il sistema e le varie filiere coinvolte”.

Le domande potranno essere presentate dal 24 Gennaio al 22 Marzo sul portale di Sviluppo Toscana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Agricoltura in allarme per il brusco calo delle temperature che rischia di danneggiare le piante spinte alla fioritura dal caldo dei giorni scorsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità