Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:38 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE-0°9°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Letizia Moratti balla e canta con Ivana Spagna sulle note di «The Best»

Cronaca venerdì 12 gennaio 2024 ore 16:10

Sanità, 120 nuove apparecchiature entro fine anno

Il ministero ha posticipato la scadenza ma la Regione punta a completare l'ammodernamento: "Entro Dicembre nuove tac, risonanze e altri macchinari"



TOSCANA — La Toscana non posticiperà l'acquisto di nuove tac e risonanze magnetiche. L'annuncio arriva dal presidente della Regione Eugenio Giani e dall'assessore alla salute Simone Bezzini.

Se il ministero della Salute ha posticipato di un anno e mezzo la scadenza per l'ammodernamento tecnologico e digitale del sistema sanitario, inserito nel Pnrr, la Regione va avanti e punta a chiudere tutto entro Dicembre 2024. “Se non ci saranno interferenze o imprevisti - spiegano Giani e Bezzini- saremo in grado di rispettare la scadenza originaria ed istallare le 120 apparecchiature e dispositivi che innoveranno il parco macchinari, ovvero nuove Tac, risonanze magnetiche ed altri macchinari”.

L’investimento è di oltre 67,5 milioni di euro: 41 nuove grandi apparecchiature sono già state installate e in corso di collaudo, altre 38 saranno lo saranno entro settembre per poi passare al collaudo entro la fine dell’anno. A questi si aggiungono dispositivi che non necessitano di lavori di istallazione. Grazie alle risorse del Pnrr, saranno acquistati 9 accelleratori lineari, 12 angiografi, 19 ectomografi, 8 gamma-camere, 4 gamma-camere /tac, 8 mammografi, una Pet/Tac, 11 risonanze magnetiche, 26 radiologici fissi e 22 tac.

“Si tratta di uno degli investimenti più attesi negli ospedali - sottolineano Giani e Bezzini- e contribuirà significativamente a migliorare la qualità delle cure grazie all’introduzione di tecnologie diagnostiche di ultima generazione”.

Per quanto riguarda la distribuzione dei nuovi macchinari, 10 andranno all'azienda ospedaliera universitaria di Careggi, 3 al Meyer, 15 all’azienda ospedaliera universitaria pisana, 9 alla senese, 33 alla Asl Toscana centro, 22 Asl Toscana Nord ovest, 24 all’Asl Toscana Sud Est, 3 alla Fondazione Toscana Gabriele Monasterio e una ad Ispro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno