QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 14°26° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
martedì 22 ottobre 2019

Lavoro martedì 02 aprile 2019 ore 16:36

Geotermia, nuovo appello della Cgil Toscana

“Attività insostituibile su cui puntare anche nel futuro, incomprensibile la scelta del Governo di eliminare o ridurre gli incentivi”



FIRENZE — Nella sede della Cgil Toscana, a Firenze, si è tenuta oggi una riunione sulla geotermia in Toscana che ha visto una nutrita partecipazione, oltre che dei dipartimenti interessati, anche delle Camere del lavoro dei tre territori geotermici (Pisa, Grosseto e Siena) e delle categorie dei chimici, del commercio e dell’edilizia Filctem, Filcams e Fillea.

Da tutti i presenti è stato ribadito che la geotermia rappresenta una attività insostituibile, anche perché capace di produrre il 30 per cento del fabbisogno energetico della Regione Toscana ed il 70 per cento della produzione da fonti rinnovabili. 

"Il suo carattere di energia rinnovabile, ambientalmente compatibile e non nociva alla salute dei lavoratori e dei cittadini - hanno sottolineato dal sindacato -, la fa assurgere a fonte di approvvigionamento su cui puntare anche nel futuro. Soprattutto alla luce degli investimenti che negli anni hanno sviluppato tecnologie sempre più sofisticate e determinanti al riguardo".

"Per questo - aggiungono dalla Cgil -, la scelta miope da parte del governo di eliminare o ridurre gli incentivi alla coltivazione di questa ineliminabile risorsa naturale è sbagliata e incomprensibile, addirittura contraddittoria con l’obiettivo, sempre più sentito dalla popolazione, di preservare l’ambiente anche attraverso l’eliminazione di fonti energetiche inquinanti".

"Come Cgil Toscana, con le categorie interessate - concludono -, continueremo la nostra iniziativa per ribadire scientificamente il valore di energia rinnovabile della Geotermia, assieme ai temi della sostenibilità ambientale e sociale, uniti alla qualità del lavoro e della redistribuzione della ricchezza prodotta dalla coltivazione geotermica".



Tag

Maltempo tra Liguria e Piemonte: a Gavi esonda il rio Neirone

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità