QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 13°20° 
Domani 12°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
sabato 19 ottobre 2019

Sport lunedì 24 aprile 2017 ore 14:55

Un festival per gli "eroici"

Teatro, musica, libri, giochi e itineranze nel centro storico di Montalcino. Aspettando la partenza degli "eroici a pedali"



MONTALCINO — Da giovedì 4 maggio, all'interno delle mura di Montalcino, al via un festival dedicato all'Eroica, la famosa corsa di biciclette che si svolge in provincia di Siena. 

Si respira un'aria magica - spiegano gli organizzatori - fatta di atmosfere vintage, stand di abbigliamento, bici d'epoca ed enogastronomia. Ogni sera le vie del borgo saranno illuminate a festa, immersi nel fascino delle stradine medioevali e i locali tipici, mentre un festival spettacolare ci emozionerà come bimbi.

“La bicicletta è scuola - spiega Andrea Satta, direttore artistico e cantante dei Tetes de Bois - mi ha insegnato Alfredo Martini, quindi dialetto e cultura degli altri. L'Eroica è una corsa e non una gara. Non vince nessuno all'Eroica. Vince chi partecipa e chi si diverte. Da quest'anno, venti anni di Eroica, insieme alla corsa ci sarà un festival, o meglio, una festa.

Tre giorni a Montalcino, il paese bellissimo del vino buono e della provincia italiana dipinta nel mondo. 5-6-7 maggio, come in un trittico del Rinascimento.

Teatro, musica, libri, giochi di strada, itineranze nel centro storico di Montalcino, aspettando la partenza degli eroici a pedali e durante il loro stare in orbita sulle strade di campagna, avrete a disposizione più di un percorso urbano per seguire la festa. Un ultimo chilometro speciale, una flamme rouge con dedica. Ci saranno migliaia di facce strane, maglie antiche e nuove fatiche, strade senza asfalto, barbe e baffi, in bicicletta, bellezze italiane e straniere.

Ogni postazione artistica è dedicata a un gregario, sono loro i nostri eroi: il vostro percorso è percettivo e spiazzante, le targhe della toponomastica ospitano nomi di gregari. Al posto di Garibaldi e di piazza del Popolo, troverete Piazza Idrio Bui e Piazza Marcello Osler e così via.

E loro, proprio loro, quei gregari in persona saranno al festival - conclude il direttore artistico - Li potremo ascoltare e conoscere, i carneade dalla fatica disumana che, se ci pensi, te li ricordi, forti, generosi, unici, eccoli:
Marzio Bruseghin, Idrio Bui, Pietro Campagnari, Paolo Fornaciari, Franco Mori, Primo Mori, Alan Marangoni, Marcello Osler, Roberto Conti, Mario Traversoni. Bambini e grandi,che avete conservato un scintilla d'infanzia nel cuore, accorrete. Tutto avverrà per strada, tutto, promettiamo, sincero”.

Il programma completo: http://www.eroicamontalcino.it/programma



Tag

Meloni a Roma: «Cinquestelle stretti in auto blu come sardine in salamoia»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Attualità