QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 15°26° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
giovedì 19 settembre 2019

Attualità martedì 03 maggio 2016 ore 12:24

Tari dimezzata per le imprese

Le imprese commerciali, artigianali e turistico ricettive pagheranno il 49% in meno rispetto a quanto dovuto, lo ha deciso il Consiglio comunale



SANTA FIORA — Il consistente “sconto” sulla TARI, introdotto nel 2015 e riconfermato per l’anno in corso, riguarda diverse attività: distributori di carburanti, alberghi, ristoranti, trattorie e pizzerie, negozi di abbigliamento, calzature e librerie, edicole, farmacie e tabaccherie, bar, caffè e pasticcerie, negozi di fiori e piante, macellerie, ortofrutta e generi alimentari.

“Il Comune - afferma il sindaco Federico Balocchi – attraverso la leva tributaria intende favorire la ripresa economica, sostenendo l’imprenditoria locale, il lavoro e le fasce più deboli della popolazione. La crisi economica, unita ad un sistema fiscale troppo pesante scoraggiano l’iniziativa imprenditoriale, portando ad un minor dinamismo e talvolta alla chiusura di imprese storiche. E’ importante, invece, mantenere aperte le piccole e medie imprese, i negozi di vicinato e le attività artigianali che sono la linfa vitale del nostro sistema economico e sociale. Tasse contenute consentono a tutti di guardare al futuro con maggiore ottimismo e di affrontare con più senenità i nuovi progetti. Tra l’altro quest’anno abbiamo introdotto anche l’esenzione totale della TARI per 2 anni, in caso di ripristino all’uso di alberghi chiusi da almeno 3 anni, perché abbiamo necessità di alberghi e perché vogliamo puntare sul turismo. Senza dubbio sarà un incentivo in più a riaprire”.

Riguardo agli altri tributi, nel 2016 è confermata l’esenzione totale dell’addizionale IRPEF per le famiglie con redditi inferiori ai 15mila euro. Applicata inoltre l’esenzione totale della TASI sulle abitazioni principali, come previsto dal Governo e come il Comune di Santa Fiora sta facendo dal 2014, dimostrandosi un precursore di questa misura. Tutti gli altri edifici dovranno sottostare ad un’aliquota dell’1 per mille, valore minimo imposto dalle direttive statali.

Non è previsto nessun aumento per l’aliquota IMU che rimane inalterata rispetto allo scorso anno allo 0,9 per cento, e continua, quindi, ad essere la più bassa tra i Comuni dell’Amiata insieme a Roccalbegna. Ovviamente per l’IMU è applicata l'esenzione per la prima casa, eccetto quelle di lusso.



Tag

Camera nega gli arresti per il deputato FI Sozzani, franchi tiratori nella nuova maggioranza

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità