QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 12°12° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
giovedì 17 ottobre 2019

Attualità lunedì 07 novembre 2016 ore 16:57

“Vaccinatevi contro l’influenza”

Chi non appartiene alle categorie che hanno diritto alla somministrazione gratuita ma desidera vaccinarsi, può acquistare il vaccino in farmacia



VALDICHIANA — Da mercoledì 9 novembre prende il via la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2016-2017. A partire da questa data, tutti gli ultra65enni e le persone che appartengono alle categorie a rischio potranno rivolgersi al proprio medico o pediatra di famiglia, per vaccinarsi gratuitamente contro l’influenza stagionale.

Nelle settimane scorse la Asl Toscana sud est ha iniziato la distribuzione di circa 160 mila dosi di vaccino, di cui oltre 63mila ai medici e ai pediatri di famiglia della provincia di Arezzo e 48mila ai medici e ai pediatri di famiglia della provincia di Siena.

Il periodo giusto per vaccinarsi è il mese di novembre, considerando che il vaccino diventa efficace dopo circa due settimane dalla somministrazione e i picchi influenzali si verificano, di solito, tra la fine di dicembre e i primi di febbraio.

Come avvenuto lo scorso anno, anche per il 2016-2017, in Toscana la vaccinazione sarà accompagnata dall’offerta di vitamina D3 gratuita agli ultra65enni e del vaccino gratuito contro lo pneumococco, per tutti i nati nel 1951. Al momento di fare il vaccino, quindi, agli ultra65enni verrà consegnata anche una confezione di 6 fiale di vitamina D3, da assumere per bocca, una ogni due mesi.

“Vaccinarsi è un gesto di responsabilità – spiegano i medici della Asl - verso se stessi e gli altri. Invitiamo i soggetti a rischio, ma anche chi svolge attività di pubblico interesse, chi sta al pubblico, chi sta in contatto costante e ravvicinato con altre persone, a rivolgersi al proprio medico e a vaccinarsi. Ad oggi, il vaccino rappresenta il modo più efficace per prevenire l’influenza stagionale e le sue complicanze, considerando che, ogni anno, in Italia, questa patologia causa circa 8 mila morti, l'84 per cento dei quali ultra65enni, ed è la terza causa di morte”.

Le categorie a rischio che hanno diritto a vaccinarsi gratuitamente sono gli ultra65enni, bambini di età superiore a 6 mesi, ragazzi e adulti affetti da malattie croniche, da tumore, diabetici, cardiopatici, immunodepressi, e poi ancora donne al secondo e terzo mese di gravidanza, pazienti ricoverati in ospedale o in comunità, medici e personale sanitario, familiari di soggetti a rischio, addetti ai servizi di interesse pubblico e persone che, per motivi di lavoro, stanno a contatto con gli animali.



Tag

"Conte falso come il Parmesan", bagarre Lega in Senato. Casellati sospende la seduta

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Attualità