QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 14°19° 
Domani 15°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
lunedì 23 settembre 2019

Attualità martedì 05 aprile 2016 ore 18:46

Geotermia, Rappuoli (Pd) scrive a Renzi

Il segretario PD di Abbadia San Salvatore scrive a Renzi, in base alle sue ultime dichiarazioni sul futuro della geotermia sull’Amiata



ABBADIA SAN SALVATORE — “La geotermia è sicuramente una risorsa, ma non è sempre così “pulita” come viene rappresentata; i fluidi caldi che si sfruttano per la produzione di energia sono legati, comprensibilmente, alla natura geologica del sottosuolo che li ospita” – scrive il segretario Paolo Rappuoli che continua - Per esempio, i nostri, quelli dell’Amiata, mi dicono diversamente da altri, contengono alti tenori di mercurio e idrogeno solforato. E parlo solo delle emissioni in atmosfera e cito solo i due inquinanti per cui dopo anni di lotte e di negazioni, l’Enel è stata costretta ad installare degli abbattitori. Ma i timori legati ad uno sfruttamento industriale selvaggio sono molti altri e non interessano solo l’aria, ma anche l’acqua (una ricchezza, quella amiatina, che disseta il sud della Toscana e l’alto Lazio), il territorio e la sua innegabile vocazione naturalistica”.

La lettera continua: “Timori. Infondati? Non saprei dire. Sicuramente indagati da Università e autorità pubbliche, però mai fugati incontrovertibilmente. Sullo sfondo -ed è uno sfondo di non poco conto- ci sono i destini di un comprensorio montano –della sua gente- e del suo sviluppo economico. L’attività geotermica nella nostra zona ha caratteristiche di sfruttamento industriale più che di politica energetica, arrivando a farla giudicare un pericolo per la salute, per l’ambiente e per lo sviluppo. Se la tecnologia applicata da Enel sull’Amiata dal 1961 ad oggi fosse stata sempre quella più innovativa disponibile, così come pare faccia all’estero, forse anche sull’Amiata la geotermia oggi potrebbe essere percepita come una risorsa”.

Rappuoli poi dice: “Nell’ultimo programma per le elezioni comunali, il centrosinistra –che qui governa- nel rivendicare con decisione le scelte compiute nel tempo, ha manifestato la volontà di riconsiderare la materia, nei limiti della sostenibilità e nel momento in cui non sussistano dubbi in merito alla tutela della salute pubblica”.

Infine conclude: “Sono convinto che la tecnologia può dare risposte, ma più che ragionare di raddoppio –che ritengo improponibile- si deve innanzi tutto riconvertire tutto quello che oggi si produce con tecniche che nel Nevada la stessa Enel non utilizzerebbe. E lì siamo nel bel mezzo di un deserto: qui siamo in un delicatissimo ecosistema abitato. Non nego che la tua dichiarazione mi ha preoccupato e spero tu voglia approfondire con le istituzioni locali e con la regione. Per conto del PD che rappresento, sono a disposizione per qualsiasi chiarimento”.



Tag

Renzi: «Ho mandato un sms a Salvini quando si è dimesso»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Cronaca