QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 18°31° 
Domani 16°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
domenica 15 settembre 2019

Politica mercoledì 21 giugno 2017 ore 15:38

Lettera aperta ai presidenti di Toscana e Lazio

Il primo cittadino di Abbadia San Salvatore, insieme ad altri sindaci della zona, scrive una lettera aperta ai presidenti Rossi e Zingaretti (Lazio)



ABBADIA SAN SALVATORE — Il sindaco di Abbadia San Salvatore Fabrizio Tondi, congiuntamente ad altri sindaci della zona (firma in calce), ha scritto una lettera aperta e indirizzata al Presidente della Giunta regionale della Toscana Enrico Rossi, al Presidente della Giunta regionale del Lazio Nicola Zingaretti, ai Consiglieri regionali toscani Simone Bezzini e Stefano Scaramelli. L'oggetto riguarda l'estinzione del Consorzio Val di Paglia che interessa, appunto, le due regioni confinanti. Di seguito il contenuto della lettera.

Egregi Presidenti,

ci rivolgiamo direttamente a Voi nella speranza di sbloccare finalmente una vicenda che solleviamo da tempo e sulla quale i nostri Consigli comunali hanno recentemente approvato una mozione identica.

Il territorio dei nostri Comuni fa parte del comprensorio di bonifica interregionale su cui esercita le proprie attività il Consorzio di Bonifica della Val di Paglia Superiore, ricadente prevalentemente nella provincia di Viterbo e disciplinato dalla normativa della Regione Lazio.

La Regione Lazio con propria legge (10 agosto 2016, n. 12 Disposizioni per la semplificazione, la competitività e lo sviluppo della Regione) ha disposto una nuova definizione dei comprensori di bonifica e il riordino dei Consorzi. In particolare, il Consorzio di cui trattasi è stato dichiarato estinto al fine di confluire nel neo istituito Consorzio di bonifica “Lazio Nord” e, contestualmente, è stata prevista la nomina di una gestione commissariale per la fase transitoria.

Questa situazione rischia di accentuare la marginalizzazione, già pesante e più volte rappresentata, dei comuni toscani, pregiudicandone un’azione efficace in termini di difesa del suolo e di sicurezza idraulica dei territori.

Come sapete bene la Regione Toscana, al termine della scorsa legislatura, aveva avviato con DGR 439/2015 l'iter per la modifica dei confini di tale comprensorio di bonifica interregionale (l.r. 79/2012, art.6 comma 2) tramite intesa con la Regione Lazio.

Riteniamo non più rinviabile la necessità di far confluire i territori dei comuni toscani interessati nel Comprensorio 6 “Toscana sud”, al fine di valorizzare le specificità e l’omogeneità territoriale dal punto di vista geografico, idrografico e orografico.

Vi chiediamo pertanto di portare a compimento il percorso di revisione dei comprensori di bonifica interregionali, secondo la normativa vigente e con particolare attenzione al bacino c.d. diga sul torrente Elvella, ricadente in buona parte nel Comune di San Casciano dei Bagni (utilizzo: consumo umano, irriguo e fonte non secondaria delle attività termali site in quel Comune).

Sicuri di un Vs. sollecito interessamento, è gradita l’occasione per augurarVi buon lavoro. I

Il Sindaco Di Abbadia San Salvatore, Fabrizio Tondi; il Sindaco di Pincastagnaio Luigi Vagaggini; il Sindaco di San Casciano dei Bagni, Paolo Morelli; il Sindaco di Radicofani, Francesco Fabbrizzi; il Sindaco di Castell’Azzara, Fosco Fortunati; il Sindaco di Sorano, Carla Benocci



Tag

'Chi non salta comunista è', i cori dei giovani della Lega a Pontida mentre parla Salvini

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca