Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:11 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE12°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
mercoledì 21 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità giovedì 12 gennaio 2017 ore 17:58

"Sì alla geotermia, ma a determinate condizioni"

Il Pd di Abbadia San Salvatore apre alla possibilità di impianti geotermici nel territorio "ma a determinate condizioni"



ABBADIA SAN SALVATORE — La geotermia è un tema sempre dibattuto in tutto i territorio dell'Amiata. In particolare ad Abbadia San Salvatore, in provincia di Siena, dove l'argomento da molti anni divide la popolazione in favorevoli, contrari e possibilisti. A questa ultima categoria appartiene il Partito democratico di Abbadia che, tramite un documento, fa sapere che: "L'attività geotermica per la produzione di energia elettrica, così come l'abbiamo conosciuta fino a oggi, non solo non ci ha mai convinto, ma continua a trovarci molto critici. Infatti è innegabile che non abbia determinato lo sviluppo economico che spesso veniva raccontato, mentre è diminuita la qualità ambientale del territorio.

Il piano energetico regionale vigente definisce con precisione la situazione attuale della geotermia nella nostra zona, in particolare evidenziando come si sia raggiunto un punto di equilibrio tra lo sfruttamento della risorsa con le tecnologie oggi impiegate e la vocazione socio economica del territorio. Consideriamo perciò quel 'punto' la pietra tombale di uno sfruttamento (quello definito flash) non più in linea con i tempi e con le tecnologie oggi disponibili. 

Oggi - continua il documento - siamo disponibili ad accettare la sperimentazione/installazione nel nostro territorio di queste nuove tecniche, a condizione che siano valutati e rispettati i seguenti punti: garanzie di sostenibilità ambientale e per la salute delle popolazioni; distribuzione equilibrata nel territorio, evitando effetti 'cumolo'; avvio di una programmazione pluriennale di dismissioni delle vecchie centrali inquinanti e di riconversione all'interno del 'punto di equilibrio'; come prevede il piano energetico regionale, gli eventuali nuovi progetti non devono finalizzarsi alla sola produzione di energia elettrica, ma deve essere previsto, per le aziende geotermiche, l'obbligo di realizzare/promuovere iniziative imprenditoriali che creino sviluppo e occupazione, previsione certa di ricadute economiche dirette per i cittadini e per le amministrazioni comunali. 

in questo quadro - conclude l Partito democratico di Abbadia - valutiamo positivamente, l'iniziativa del gruppo Pd della regione Toscana volta a raggiungere un accordo unitario su criteri di individuazione delle cosiddette aree idonee e non".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lieve incremento dei contagi nella provincia rispetto a ieri. Situazione in miglioramento in Val d'Elsa dopo i numeri dei giorni scorsi
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS