QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 16°21° 
Domani 15°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
domenica 22 settembre 2019

Attualità lunedì 30 maggio 2016 ore 12:16

Bilancio di previsione pensa anche alle frazioni

Il bilancio di previsione 2016 soddisfa due obiettivi: mantenere le tasse basse anche nel 2016 per la ripresa e aiutare le famiglie più in difficoltà



SANTA FIORA — Le entrate correnti sono pari a 1milione e 870mila euro; le entrate in conto capitale ammontano a 817mila euro e quelle extratributarie in 2milioni e 555mila euro. 3milioni e 590mila le spese correnti, 1 milione e 567mila le spese in conto capitale. 158mila euro saranno destinati al rimborso per i prestiti degli anni precedenti. La differenza fra entrate correnti e spese correnti, pari a 750mila euro, è destinata a finanziare gli investimenti.

“Abbiamo confermato nel 2016 la TARI dimezzata per le imprese commerciali, artigianali e turistico ricettive, che pagheranno il 49% in meno rispetto a quanto dovuto. Con le scelte di questo bilancio Santa Fiora si conferma tra i Comuni con la tassazione più bassa di tutta la Toscana.”

“Questo non influirà sulla qualità dei servizi e sugli investimenti che rimangono una voce importante del nostro bilancio – continua Federico Balocchi – daremo il via libera a nuove importanti opere pubbliche che ci consentiranno di migliorare la viabilità e l’aspetto dei nostri paesi. Un’attenzione particolare è stata riservata alle scuole: nella parte corrente prevediamo oltre 200mila euro per l'istruzione, di cui 5mila per borse di studio e per i progetti scolastici e sportivi per bambini. Altri 90mila euro sono stati stanziati per il nido comunale. Fra gli investimenti nel settore istruzione sono previsti25mila euro per la sistemazione esterna delle scuole materne, 27mila euro per manutenzioni e per le indagini geosismiche delle scuole elementari. Inoltre 36mila europer acquisto di arredi scolastici e strumenti informatici con il progetto scuole digitali”.

“Nel settore turismo e manifestazioni - continua Balocchi – sono previsti 70mila euro e circa 60mila per la cultura. Al settore dei servizi sociali e agli anziani 110mila euro. Fra i principali lavori pubblici abbiamo previsto l’adeguamento antisismico e la manutenzione del dancing La Serenella, a cui sono stati destinati 270mila euro; il restauro dei fontanili 30mila euro; la ristrutturazione del Parco Peschiera con un investimento di 80mila euro; e poi 20mila euro sono stati previsti per la casa dell’acqua a Selva; e 20mila euro per la riqualificazione del Parco Pinetina; 42mila euro per la videosorveglianza. 100mila euro per interventi sulla viabilità; 30mila europer la rotatoria di Santa Fiora; 30mila euro per la piazza della chiesa a Bagnolo; 30mila euro per i marciapiedi di Bagnore; 35 mila per i passaggi pedonali rialzati; 80mila per i nuovi lampioni”.

Il bilancio prevede opere da realizzare sia su Santa Fiora che sulle frazioni. Per la prima volta è stato discusso assieme ai Comitati di Frazione, che hanno tutti dato il proprio parere favorevole.



Tag

Conte ad Atreju: «Renzi non è un demolition man»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cronaca

Attualità