QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 19°20° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
sabato 24 agosto 2019

Politica mercoledì 07 giugno 2017 ore 14:47

Scuole, presenteremo una denuncia

Contro la costruzione ex-novo di una scuola a Santa Fiora la lista civica Un Comune per tutti presenterà una denuncia al prefetto



SANTA FIORA — Presenteremo una formale denuncia a carabinieri e prefetto - scrivono in una nota congiunta i consiglieri della lista Un Comune per tutti - dopo le dichiarazioni del Sindaco sulle attuali Scuole medie che ha detto che “non sono sicure e accessibili” con la sicurezza dei ragazzi non si scherza.

Dopo le dichiarazioni del sindaco di Santa Fiora abbiamo deciso di presentare una formale denuncia; se le scuole sono così pericolose, come ha affermato Balocchi, è bene che chi di dovere prenda le sue responsabilità in caso di possibili disastri. 

Il sindaco non può scherzare sulla sicurezza dei ragazzi e le sue dichiarazioni alla stampa ci allarmano e ci inquietano, se davvero fossero vere.

Se il sindaco dice che l’attuale edificio “non è sicuro”, immaginiamo per problemi di sismicità, i ragazzi non possono rimanerci dentro un giorno in più: ci sembra da irresponsabili mandare gli studenti in un edificio non sicuro e magari sottoposto a un possibile disastro: il prefetto deve intervenire oggi stesso.

Non sarà davvero un problema ospitare tre classi delle attuali scuole medie, visto che a Santa Fiora ci sono sia le scuole elementari che superiori con molte aule vuote e inutilizzate: a ennesima dimostrazione dell’inutilità di un nuovo edificio.

Le dichiarazioni di Balocchi vengono dopo la nostra denuncia di un “mega appalto della legislatura” per la costruzione di un nuovo edificio, che dovrebbe costare ai cittadini 1 milione e 300 mila euro, secondo quanto detto da questa amministrazione.

Abbiamo chiesto ufficialmente che il presidente della Provincia Vivarelli Colonna ci riceva urgentemente su questo assurdo spreco di denaro: il nostro dovere è informare gli organi preposti al controllo sulla spesa pubblica e sulle scelte scellerate di un sindaco che, non vivendo il territorio, non conosce le reali esigenze dei cittadini.

Uno sperpero vergognoso di soldi pubblici in un comune che ha circa 2.600 abitanti e che ha edifici scolastici con decine di aule vuote e inutilizzate. 

E’ bene ricordare che il trend di crescita - concludono i consiglieri - in questo comune è di circa 10 bambini l’anno e fra un po’ di tempo, di questo passo, non ci sarà nemmeno una prima media: intanto che questa amministrazione pensa alla costruzione di nuove cattedrali da milioni di euro. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca