Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE16°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La Spezia, crolla il ponte levatoio della Darsena di Pagliari: il momento in cui cade tutto

Attualità mercoledì 09 dicembre 2020 ore 16:06

​Quando l’agricoltura coltiva innovazione

Nasce Siena Food Lab, progetto per le imprese agricole a caccia di nuove tecnologie e competitività sui mercati. Si parte dal vino



SIENA — Il primo step è l'Agricoltura di Precisione. Si parte con un bando per reclutare le prime 20 aziende del settore vitivinicolo della provincia di Siena a cui seguiranno quelli per i settori olivicolo e cerealicolo.
Santa Chiara Lab-Università di Siena e Fondazione Monte dei Paschi di Siena, “batezzano” Siena Food Lab, progetto di trasferimento tecnologico che affianca le aziende nel percorso di adozione delle innovazioni in agricoltura. Il progetto accompagnerà fino a 60 aziende agricole del territorio senese in un processo di crescita e introduzione di nuovi strumenti di agricoltura di precisione per lo sviluppo sostenibile nei settori della viticoltura, olivicoltura e cerealicoltura.
Da oggi e fino al 18 gennaio 2021 è online il bando per il reclutamento delle prime 20 aziende agricole vitivinicole senesi interessate al percorso di avvicinamento o evoluzione delle tecniche dell’agricoltura di precisione, oltre alla formazione sulle soft skills per imprenditori agricoli (https://bit.ly/36ZqxYb). Nei prossimi mesi verranno pubblicati bandi per i settori olivicolo e cerealicolo.

L’obiettivo è mettere gratuitamente a disposizione delle aziende agricole strumenti e professionalità per essere più competitivi nel mercato e assicurare una redditività adeguata alle piccole-medie imprese del territorio. Le aziende che aderiranno al progetto avranno a disposizione un team di esperti che forniranno le soluzioni del mondo dell’innovazione e della ricerca.
Il primo partner tecnologico già operativo nel settore viticolo è l’azienda Agricolus che ha sviluppato una piattaforma cloud per supportare e ottimizzare il lavoro di agricoltori e operatori del mondo agricolo.
Angelo Riccaboni, Presidente Santa Chiara Lab-Università di Siena spiega: “Il progetto nasce con l’intento di creare un ecosistema favorevole per lo sviluppo sostenibile del comparto agroalimentare che favorisca la crescita di professionalità e la condivisione di esperienze e conoscenze interdisciplinari a beneficio del territorio senese”.
Il presidente di Fondazione Mps Carlo Rossi aggiunge: “Da alcuni anni la Fondazione Mps opera in maniera trasversale, sostenendo iniziative nate nel settore della ricerca scientifica e attuate nell’ambito di uno sviluppo economico locale sostenibile a favore della comunità. Siena Food Lab si colloca in un contesto di importanti eccellenze produttive con l’obiettivo di aiutare concretamente le imprese agricole, grandi e piccole, del territorio senese”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il pavimento di una casa ha ceduto e un uomo è caduto al piano sottostante. Recuperato dai vigili del fuoco è stato trasportato in ospedale dal 118
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Monica Nocciolini



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS