Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:ABBADIA SAN SALVATORE16°  QuiNews.net
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La Spezia, crolla il ponte levatoio della Darsena di Pagliari: il momento in cui cade tutto

Attualità martedì 26 gennaio 2021 ore 07:00

Le cantine diventano amiche del turismo attivo

Siglato un protocollo d'intesa nell'ambito del progetto Strada di Siena. La valorizzazione del territorio passa ancora dall'enogastronomia



SIENA — Siglato un protocollo d'intesa tra il Comune di Siena ed il Movimento turismo del vino per la creazione di una rete di cantine “Amiche del turismo attivo” nell'ambito del progetto “Strada di Siena”.

Il capoluogo, che sarà il soggetto capofila, insieme ai comuni di Abbadia San Salvatore, Asciano, Buonconvento, Casole D'elsa, Castiglione D'orcia, Castellina In Chianti, Castelnuovo Berardenga, Chiusdino, Gaiole In Chianti, Monteriggioni, Monteroni D'arbia, Monticiano, Radicofani, San Gimignano, Sovicille, San Quirico d'Orcia e Radicondoli, ed i municipi rappresentati dall'Unione dei Comuni della Valdichiana Senese hanno sottoscritto una convenzione per l'esercizio associato delle funzioni e dei servizi finalizzati alla valorizzazione del territorio attraverso lo sviluppo di un prodotto turistico omogeneo dedicato al cicloturismo e alla mobilita dolce denominato "Terre di Siena Slow.

Nell'ambito delle gestioni associate Via Francigena Sud e Via Lauretana Senese Aretina - di cui il Comune di Siena svolge altresì le funzioni di ente capofila - al fine di valorizzare il settore del cosiddetto “turismo attivo”, con riferimento in particolare al cicloturismo, è stato realizzato il sito web “Strade di Siena”, gestito dal Comune con risorse proprie e destinato a raccogliere l'offerta turistica integrata di settore riferita al territorio di tutti i comuni coinvolti.

L'attrattore enogastronomico rappresenta per il turista una delle principali motivazioni di viaggio e l'enoturismo, che abbina lo stare all'aperto e nella natura con il tema cibo, è un settore di cruciale importanza nell'ottica della valorizzazione del territorio senese come destinazione di eccellenza per il turismo attivo in chiave sostenibile e attiva. Nel portale Strade di Siena, oltre alle consuete informazioni utili, verrà implementata una sezione “wine and food” dove saranno segnalate appunto le cantine "amiche del turista attivo" presenti lungo i vari percorsi e nel territorio, intendendo le stesse come "luoghi di esperienza" dove l'utente possa ricevere un'accoglienza ad hoc.

Il Movimento Turismo del Vino Toscana è un ente non profit che annovera alcune fra le più prestigiose cantine, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell'accoglienza enoturistica.

Soddisfatto l’assessore al turismo Alberto Tirelli che sottolinea “in questa ottica e per sostenere e accogliere sempre meglio anche e soprattutto coloro che scelgono un turismo attivo all’aria aperta abbiamo realizzato il portale www.stradedisiena.it pure in lingua inglese. Un contenitore dinamico che si arricchirà di settimana in settimana di nuove proposte. E il protocollo d’intesa con il Movimento del Turismo del Vino ne è un concreto esempio” conclude l’assessore.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il pavimento di una casa ha ceduto e un uomo è caduto al piano sottostante. Recuperato dai vigili del fuoco è stato trasportato in ospedale dal 118
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Monica Nocciolini



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS