comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 13°23° 
Domani 15°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
mercoledì 05 agosto 2020
corriere tv
Lo straordinario ritorno delle tartarughe Caretta Caretta in Cilento

Attualità sabato 23 gennaio 2016 ore 19:04

Associazione Abbazie Storiche è realtà

Foto di: Valentina Chiancianesi

L’Associazione ha lo scopo di valorizzare le abbazie storiche e tutti i territori che custodiscono monastri o eremi risalenti al periodo del medioevo



TORRITA DI SIENA — Nel progetto sono coinvolte due diocesi, Montepulciano-Chiusi-Pienza e Grosseto, e sette Comuni: Torrita, Abbadia San Salvatore, Sovicille, Sarteano, Chiusi, Montepulciano e Asciano.

Davanti al notaio Maria Patrizia Bersotti i sette sindaci dei Comuni facenti parte e alcuni assessori hanno posto la firma sull’atto costitutivo di una nuova associazione che andrà a tutelare le abbazie, i monasteri e eremi risalenti al periodo medievale dalla Valdichiana, Valdorcia fino alle Crete senesi e alla Val di Merse.

Il sindaco di Torrita, Giacomo Grazi, durante la firma ha anticipato di imminenti collaborazioni anche con i terriori limitrofi e fuori provincia come Cortona e Castiglion del Lago.

Presidente dell’associazione l’assessore alla cultura del Comune di Torrita Paolo Tiezzi, vicepresidente Marilisa Cuccia di Sarteano e tesoriere l’assessore al turismo del Comune di Asciano, Lucia Angelini.

“Con la firma di oggi si va a costituire un’ importante associazione per il nostro territorio e per questo voglio ringraziare l’assessore Paolo Tiezzi perché è stata sua l’idea di iniziare questo percorso. Crediamo che sviluppare un turismo lento sia un aspetto importante sia per valorizzare la Valdichiana che la Valdorcia, sia le Crete senesi e che la Val di Merse. Ci sono già altri Comuni che ci hanno chiesto di poter far parte e il primo fra tutti è il Comune di Cortona, quindi presto verrà allargata anche alla provincia di Arezzo e questo ci permetterà di avere una risonanza importante anche a livello regionale” – ha dichiarato il sindaco Grazi.

L’associazione, quindi, va oltre il concetto di campanilismo e può essere considerata la dimostrazione concreta che lavorare in gruppo porta beneficio a tutto il territorio: "Nel 2016 non ci possiamo più permettere di ragionare in ottica di campanilismo. Si parla di unione dei servizi, di fusione dei Comuni e questo è il nostro futuro e sono sicuro che sia Torrita che i Comuni limitrofi potranno darsi una mano a vicenda per lavorare al meglio”- ha concluso il sindaco Grazi.

“Con l'associazione - spiega l'assessore e presidente Paolo Tiezzi - vorremmo riuscire a fare un accordo con il mondo Accademico per riuscire a valorizzare al meglio queste strutture e il territorio che le accoglie, sia dal punto di vista storico, che artistitico e antropologico. Riuscire a portare a conoscenza più persone possibili di tutto quello che hanno rappresentato le abbazie e i monasteri nell'epoca di mezzo è uno degli scopi principali dell'Associaizone. Ci auguriamo di trovare delle sponde accoglienti e disponibili perchè abbiamo tante cose da tramandare e per questo è giusto riuscire a valorizzarlo al meglio possibile".


© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità