QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 13°15° 
Domani 11°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
mercoledì 24 aprile 2019

Attualità martedì 02 maggio 2017 ore 21:30

L'impegno della Regione per Amiata e Val d'Orcia

​Amiata e Val d'Orcia-Amiata, l'impegno della Regione per ammortizzatori e sostegno al reddito; "In campo risorse per 30 milioni"



ABBADIA SAN SALVATORE — Il punto sugli interventi - per lavoro e sviluppo del territorio dell'Amiata e della Vald'Orcia - è stato fatto martedì 2 maggio nel corso di un incontro in Regione, al quale hanno partecipato l'assessore al lavoro Cristina Grieco, il consigliere del presidente Rossi per il lavoro Gianfranco Simoncini, i rappresentanti dei Comuni di Radicofani e Abbadia San Salvatore anche in rappresentanza dell'Unione dei Comuni Amiata Vald'Orcia, e i sindacati. 

L'incontro - si apprende da un comunicato della Giunta - "era stato richiesto per fare il punto sul regime degli ammortizzatori e del sostegno al reddito, che possono essere utilizzati a favore dei lavoratori dell'area; dove, dopo una lunga crisi, è ripartita con una nuova proprietà Floramiata, e dove sono presenti i casi dei lavoratori licenziati da Rimor, o da Nuova Rivart, per cui gli ammortizzatori sono in fase di esaurimento".

Istituzioni e sindacati hanno colto l'occasione di rilanciare l'esigenza di un intervento complessivo per il rilancio dello sviluppo dell'area".

L'assessore al lavoro Cristina Grieco ha ricordato il piano integrato di interventi per accompagnare e sostenere la ricerca di lavoro, che potrà riguardare anche l'area dell'Amiata. "Abbiamo messo in campo risorse per 30 milioni di euro, utilizzando anche economie sui fondi assegnati alla Toscana per la cassa integrazione in deroga, e non utilizzate, che abbiamo voluto destinare per il 70 per cento alle aree di crisi della nostra regione. Il pacchetto di interventi previsti dal piano - prosegue l'assessore - è rivolto a disoccupati e non occupati senza strumenti di sostegno al reddito. Il piano potrà partire non appena avremo il via libera da ministero e Inps".

Il consigliere Simoncini ha ricordato che la zona dell'Amiata è stata designata dalla giunta come "area di crisi non complessa" e come tale rientra nel piano integrato predisposto dalla giunta tra quelle aree a cui sarà destinato il 70 per cento delle risorse disponibili. L'assessore Grieco si è presa inoltre l'impegno a informare la Giunta delle valutazioni più complessive avanzate dagli intervenuti sul rilancio dell'Amiata.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità