QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
ABBADIA SAN SALVATORE
Oggi 16°21° 
Domani 15°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News amiata, Cronaca, Sport, Notizie Locali amiata
domenica 22 settembre 2019

Attualità sabato 10 settembre 2016 ore 11:00

"Granai Toscana" buon esempio di filiera toscana

Assessore Remaschi

Così l'assessore all'agricoltura Marco Remaschi ha espressso la sua soddisfazione agli organizzatori dell'evento del 10 settembre a Braccagni



CASTEL DEL PIANO — "Granai di Toscana" è una cooperativa agricola di 2° livello, riconosciuta Organizzazione di Produttori dalla Regione Toscana ed è costituita da 7 cooperative agricole toscane con circa 1.800 soci e oltre 60 anni di storia: Colline Amiatine Soc. Agr. Coop., Produttori Agricoli della Costa d'Argento Società Coop. Agr., Produttori Agricoli S. Luce Soc. Agr. Coop, Società Cooperativa Agricola Pomonte, San Rocco Soc. Coop. Agr., Raspollino Soc. Coop. Agr. e Valle Bruna Soc. Coop. Agr.

"Grazie al lavoro di squadra di ben sette cooperative agricole che, puntando ad un obiettivo comune, hanno messo in primo piano la qualità e la tutela della salute dei consumatori, nasce una pasta tutta toscana, un progetto virtuoso che riesce a chiudere la filiera, dal campo fino alla nostra tavola e a presentarsi con un marchio unico che coinvolge e premia le piccole e medie aziende, protagoniste dell'agricoltura toscana" - dice l'Assessore Remaschi.

L'assessore ha sottolineato come il progetto realizzato dal consorzio vada nella direzione auspicata dalla Regione che è, appunto, quella di valorizzare le filiere locali, difendendo così la qualità e la salute dei consumatori, puntando sulla capacità delle imprese di fare rete. "La rete della pasta toscana oggi è una realtà - commenta l'assessore - che ci fa fare un ulteriore salto di qualtà in questa direzione".

All'evento sono stati invitati il parlamentare Luca Sani e il consigliere regionale Leonardo Marras. Oltre ai presidenti delle 7 cooperative coinvolte nel progetto, sono previsti interventi di studiosi del settore agroalimentare come Laura Ercoli della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e Daniela Cerretani dell'Università di Siena intervenute sul valore nutrizionale della pasta soprattutto in relazione ad una sana e corretta alimentazione.

La base sociale di ciascuna cooperativa aderente all'OP è costituita da piccole aziende agricole che lavorano i terreni della provincia di Grosseto e in parte della provincia di Pisa; il territorio di riferimento si estende lungo la costa della Toscana a sud tra i comuni di Roccastrada, Gavorrano, Grosseto, Cinigiano, Castel del Piano, Arcidosso, Magliano in Toscana, Scansano, Roccalbegna, Orbetello e Manciano, più a nord tra i comuni S. Luce, Arciano, Lorenzana, Rosignano Solvay. L'OP conduce attraverso i propri agricoltori 15.000 ettari seminativi ed ha una produzione complessiva media di circa 15.000 tonnellate di grano duro.



Tag

Conte ad Atreju: «Renzi non è un demolition man»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cronaca

Attualità